Segui QdM Notizie

Attualità

MOIE Corso orientamento musicale, il saggio finale dei coristi

Promosso dall’associazione musicale Media Vallesina “Gaspare Spontini” e tenuto dal coro polifonico

MOIE, 9 settembre 2021 – Si è concluso nei giorni scorsi, con il saggio finale, il corso di orientamento musicale del Coro polifonicoGaspare Spontini”.

È stato un corso di tipo corale, promosso dall’Associazione musicale Media VallesinaGaspare Spontini”, finanziato dalla Regione Marche in  collaborazione con il Comune. 

I coristi e le coriste, adulti e voci bianche, si sono dati appuntamento nella sede dell’associazione, nell’ex scuola elementare di via Trieste a Moie, e si sono esibiti davanti alla commissione formata dal sindaco Tiziano Consoli, dalle assessore all’istruzione e alla cultura, rispettivamente Beatrice Testadiferro e Tiziana Tobaldi, e, come esperto esterno, dal Maestro Gabriele Bartoloni.

Guidati dal direttore Maestro Michele Quagliani e dal Maestro Sara Bonci, che ha curato in particolare la preparazione delle voci bianche e l’accompagnamento al pianoforte, hanno proposto in apertura l’Inno d’Italia, seguito da brani polifonici del repertorio classico e moderno. Non è mancata la prova di teoria e solfeggio.

 «La musica e il canto – ha detto il sindaco Tiziano Consoli al termine del saggio – ci donano energia e vitalità. Ma intanto, in vista della ripresa, è fondamentale rispettare i protocolli anti Covid e sostenere la campagna di vaccinazione per poter uscire da questa emergenza. Vi auguro di continuare nella vostra attività musicale con entusiasmo, anche in vista dell’importante anniversario della nascita di Gaspare Spontini che celebreremo nel 2024». 

La presidente dell’associazione Paola Cercamondi ha apprezzato la preparazione dei coristi e delle coriste e ha evidenziato come il percorso musicale di questo anno sia proseguito regolarmente.

«Pur tra le difficoltà – ha detto – abbiamo mantenuto i nostri appuntamenti settimanali, in presenza quando possibile e nella modalità online nei periodi con maggiori restrizioni. E intanto stiamo lavorando per progetti futuri sia nel programma Erasmus che per le celebrazioni spontiniane».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

News