Segui QdM Notizie

Attualità

Moie Dall’Europa insegnanti per parlare di sostenibilità ambientale (video)

Da oggi nelle classi del Comprensivo Urbani il progetto Erasmus Plus “Together to get there”: nella giornata di venerdì l’inaugurazione di un distributore di acqua depurata e convegno finale

di Nicoletta Paciarotti

Moie, 27 aprile 2022 Ieri mattina i partner del progetto Erasmus Plus “Together to get there” sono stati accolti dall’orchestra d’istituto (foto in primo piano) del Comprensivo Urbani con le note dell’inno europeo.

Provenienti da Grecia, Finlandia, Croazia, Cipro e Spagna, rimarranno per tutta la settimana per per un meeting internazionale sul tema della sostenibilità ambientale.

Dopo una giornata di ieri di incontro e conoscenza, oggi gli insegnanti europei sono entrati nelle classi per lavorare con gli studenti.

Bootle free zone

Il dirigente scolastico Vincenzo Moretti, a tal proposito, ricorda l’appuntamento di venerdì.

«In prima mattina, alle 10.30, con i sindaci di Maiolati Spontini, Castelplanio e Poggio San Marcello, l’inaugurazione di un distributore di acqua depurata a disposizione della comunità scolastica, la Bootle free zone, presso il polo scolastico Mics di via Venezia. Saranno consegnate borracce ai partecipanti».

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Erasmus + Ka229 “Together — to get there”.

Convegno “Healty life in healty Planet”

A conclusione del progetto, nel pomeriggio, sempre di venerdì, alle ore 17.30, alla biblioteca La Fornace ci sarà un convegno dal titolo “Healty life in healty Planet”: una riflessione sullo stato di salute della Terra e dei suoi abitanti che vedranno di fronte un ricercatore Airc, un gruppo di giovani visionari e venti insegnanti europei a confrontarsi sul tema della salute e della sostenibilità ambientale.

foto Biblioteca La Fornace
Biblioteca La Fornace

Interverranno Paolo Vineis, professore ordinario di Epidemiologia Ambientale presso l’Imperial College di Londra e responsabile dell’Unità di Epidemiologia molecolare ed esposomica presso l’Italian Institute for Genomic MedicineIigm (Torino), Tonino Dominici e Silvia Refe, rispettivamente presidente e coordinatrice regionale del Comitato Marche della Fondazione Airc per la ricerca sul cancro e “I ragazzi del progetto Valle di San Clemente”. 

Le finalità del progetto rientrano nell’ambito dell’educazione ambientale attraverso lo studio degli elementi naturali, in particolare terra, acqua, aria, ecologia, città e comunità sostenibili, consumo responsabile, protezione del pianeta, vita sulla Terra e conservazione del patrimonio culturale.

News