Segui QdM Notizie

Attualità

Polverigi Impianto biomasse, il sindaco Carnevali respinge le accuse di immobilismo

«Abbiamo fatto quanto era in nostro potere e dovere ma l’Amministrazione comunale non ha la possibilità di far sospendere e interrompere l’attività della centrale per questioni odorigene»

Polverigi – «Non è vero che non è stato fatto nulla: sono stati effettuati decine di controlli, ma non abbiamo il potere di sospendere l’attività».

Il sindaco Daniele Carnevali replica così alle proteste per le esalazioni odorifere della centrale a biomasse.

«L’Amministrazione comunale in questi anni, sia su segnalazione, sia in autonomia con il supporto della Polizia Locale, dell’Arpam e dellAst, ha svolto quasi 20 sopralluoghi formali, inviando anche segnalazioni all’Autorità giudiziaria».

Leggi anche: Polverigi Segnalati gravi problemi ambientali

Carnevali respinge le accuse di inerzia e afferma che l’Amministrazione comunale non è stata di certo a guardare di fronte a un problema «che conosciamo benissimo e non neghiamo affatto, sia sotto l’aspetto delle molestie olfattive che gestionale».

«Abbiamo fatto quanto era in nostro potere e dovere – dice il sindaco di Polverigi, che è anche Presidente della Provincia – ma l’Amministrazione comunale non ha la possibilità di far sospendere e interrompere l’attività della centrale per questioni odorigene: si tratta di un problena prettamente privatistico, ma abbiamo fatto i controlli sulla gestione che hanno portato appunto a due denunce. Non possiamo essere accusati di immobilismo».

Il Sindaco evidenzia che l’Amministrazione comunale ha chiesto ai gestori dell’impianto un cronoprogramma di interventi da realizzare per mitigare le emissioni e ne sta
monitorando l’attuazione.

© riproduzione riservata

Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

News

0
Would love your thoughts, please comment.x