Connect with us

Attualità

VERSO IL VOTO / MAIOLATI: ‘PERCORSO CIVICO’ CON IRENE BINI SINDACO

PD e ‘Innovazione e responsabilità” di Cursi a sostegno del nuovo progetto

MAIOLATI SPONTINI, 27 aprile 2019 – Irene Bini è il candidato Sindaco di “Percorso Civico”.

Trentanove anni da compiere, da sempre appassionata di politica e mamma di due bimbe, ha già ricoperto il ruolo di Assessore all’ambiente nella passata legislatura, in cui era stata eletta in Consiglio con oltre 150 preferenze.

La sua figura è stata il punto di raccordo tra l’esperienza di Governo e la necessità di un cambio di marcia.

Soddisfatto del percorso avviato il Partito Democratico, di cui la Bini fa parte: “Nel PD di Maiolati Spontini si è affermata la volontà di dare continuità al lavoro svolto dalle precedenti amministrazioni, pur nella convinzione che fosse necessario un rinnovamento nella rappresentanza in Consiglio Comunale ed una totale apertura ai cittadini. Nella lista che abbiamo contribuito a creare – Percorso Civico per Maiolati Spontini – solo due persone fanno parte della precedente Giunta (il candidato Sindaco Irene Bini e Silvia Badiali). Ed una terza, Silvia Vescovi era presente in Consiglio Comunale con la lista Sinistra e Responsabilità. Il resto sono tutti cittadini di Maiolati che intendono partecipare per la prima volta alla vita politica del Comune. Diciamo che con coerenza abbiamo creato un progetto che coniuga una giusta dose di esperienza e tanta freschezza e voglia di contribuire ad un nuovo corso. Se ci chiedete se è stata dura mettere in piedi questo “percorso”, vi rispondiamo di si. Si perché tutti gli schieramenti che adesso hanno presentato una lista autonoma, hanno tentato di chiedere alleanze mettendo in discussione, con veti programmatici assurdi e le solite condizioni volte alla spartizione di posti, l’autenticità del nostro percorso. Per fortuna siamo rimasti compatti fino alla fine, mettendo al centro le persone e le idee e non la possibilità di vincere facile. Il Partito Democratico ha espresso la volontà di dare spazio alla massima espressione dei “nuovi volti” favorendo la possibilità di rimandare ai prossimi mesi le decisioni su alcuni argomenti che hanno creato tensioni nel Consiglio Comunale in questo ultimo anno. Ad esempio sarà la nuova Amministrazione, qualunque essa sia, a sancire l’inizio dei lavori sulla nuova palestra. Così come possiamo senz’altro affermare che la discarica “La Cornacchia” sia avvia alla chiusura. Saranno la SOGENUS ed i suoi soci a stabilire come gestire il post mortem. Quello che noi abbiamo chiesto è semplicemente di inserire nel programma elettorale delle valide proposte per il recupero dell’area e della riconversione della stessa partecipata”.

A tirare la volata a Irene Bini è a “Percorso Civico” anche Aldo Cursi, Capogruppo uscente di “Innovazione e Responsabilità” e molto attivo in queste settimane nella ricerca di una sintesi metodologica e programmatica per ricattare la coalizione, dopo una legislatura all’opposizione: “Cinque anni fa abbiamo promosso una lista civica che al di fuori degli schieramenti partici tradizionali, poneva all’ attenzione dell’ opinione pubblica alcune tematiche programmatiche importantissime per la nostra comunità: la battaglia per la fine dell’ interramento dei rifiuti in discarica ( entro il 2020)  e l’ esigenza di un ricambio alla guida della nostra Istituzione comunale, amministrata per  troppo tempo dalle stesse persone. Ai cittadini che ci hanno dato fiducia, oggi possiamo presentare un bilancio sicuramente positivo: l’ attività di interramento in discarica finirà nel 2019, come indicato nel programma della lista “Percorso civico”, dal 2020 inizierà la fase di gestione post mortem, il ricambio proposto alla giuda del nostro comune, sarà profondo e la continuità sarà assicurata da una sola figura con più di una legislatura. Il candidato Sindaco inoltre  è una donna e la lista è caratterizzata da una significativa presenza di donne. Per la prima volta c’è la concreta possibilità che Maiolati Spontini sia governato da un Sindaco donna: un segnale importante verso quella parità di genere, tutt’ altro che consolidata anche nella nostra comunità. Il fatto che anche il PD  locale sostenga insieme a noi  questa esperienza è importante e non costituisce sicuramente motivo di  contraddizione. Dopo l’ assemblea pubblica del 27 Febbraio, dove annunciammo l’ intenzione di aprire un confronto a 360 gradi con tutte le forze politiche, i cittadini ed i movimenti civici,   il punto d’ incontro è stato trovato su un programma innovativo e di forte arricchimento rispetto al passato. La campagna elettorale sarà l’ occasione per illustrare, approfondire e chiarire le varie proposte programmatiche. Dimostreremo  che nel nostro programma non ci sono rischi di ripiegamento sul passato, anzi dalle prime informazioni  sembra che certi  rischi e nostalgie, traspaiano in altre proposte di governo che, con la rivendicazione  del cambiamento, in realtà ripropongono vecchie esperienze e antichi metodi di governo, ricorrendo anche all’ importazione.. Ci auguriamo che la campagna elettorale sia approfondita, occasione di chiarimento ed informazione per i cittadini elettori, ma anche frizzante  e spigliata, mai greve e rissosa. Noi faremo, come sempre, la nostra parte”.

Ma. Pig.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.