Connect with us

Attualità

CINGOLI / Consalvi chiede la cancellazione per 3 mesi delle tasse comunali

«Diamo un piccolo aiuto alle categorie rimaste chiuse per colpa della pandemia. È un segnale minimo, ma si può fare»

CINGOLI, 30 aprile 2020Raffaele Consalvi (foto in primo piano) prende carta e penna e chiede al Comune di Cingoli la cancellazione delle tasse comunali per i mesi di marzo, aprile e maggio.

Il consigliere di minoranza di “Uniti per Cingoli”, infatti, ha indirizzato al Consiglio comunale una mozione per annullare causa Covid-19 i tributi a carico dei cittadini di Cingoli.

Nello specifico, Consalvi chiede la cancellazione dell’Imu, della Tari, della Tosap, della tassa fissa per le mense scolastiche e il trasporto scolastico per i mesi interessati dalla Fase 1 della pandemia.

«In seguito agli avvenimenti – spiega – conseguenti all’epidemia da coronavirus, le aziende operanti sul territorio e molte famiglie stanno subendo gravi danni economici, a causa anche delle misure intraprese per il contenimento del Covid-19. La perdurante situazione di crisi produrrà certamente effetti duraturi e l’attuale rallentamento delle attività economiche sta inesorabilmente creando un disagio economico e sociale».

La lista “Uniti per Cingoli” di Raffaele Consalvi, candidata alle scorse Comunali del 2019

Il rappresentante di Uniti per Cingoli anticipa quale sarà il futuro dell’economia comunale.

«Ci attendiamo – continua Consalvi – che il Comune di Cingoli, nell’ambito delle sue competenze e delle sue possibilità, si schieri a fianco del tessuto economico cittadino offrendo, oltre ad ogni necessario supporto amministrativo, anche un supporto di carattere economico. Questo Comune, inoltre, dovrà fare quanto prima una variazione di bilancio, sia per un discreto avanzo di esercizio, sia per i maggiori introiti dovuti ai mancati pagamenti allo Stato delle rate dei mutui (quasi un milione di euro), per effetto della sospensione emergenza terremoto».

La richiesta è chiara: «Chiediamo di discutere in Assemblea la nostra proposta di sostegno alle famiglie e alle attività produttive commerciali e artigianali che sono rimaste chiuse in questo periodo, che consiste nella cancellazione per tre mesi di tutte le tasse e tributi locali meglio specificati come Imu, Tari, Tosap, tassa fissa mense scolastiche e trasporto scolastico. Diamo un piccolo aiuto alle categorie rimaste chiuse per colpa della pandemia. È un segnale minimo, ma si può fare! Ora aspettiamo cosa ne pensa la maggioranza consiliare che governa il nostro Comune».

(g.g.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche