Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / A TEATRO LA MAGIA DE “LO SCHIACCIANOCI” CON IL BALLETTO DI SAN PIETROBURGO

Danza protagonista per il Natale della città della carta

 

FABRIANO, 12 dicembre 2018 – Conto alla rovescia agli sgoccioli il balletto di San Pietroburgo, con Il Teatro Gentile di Fabriano palco per perfetto per la rappresentazione de “Lo Schiaccianoci” classico in due atti su coreografie di Marius Petipa sulla musica sognante e fantasiosa di Petr Ilic Tchaikovsky.

L’appuntamento è fissato per questa sera alle 21, con le scenografie incantate del Balletto di San Pietroburgo a coinvolgere gli spettatori che parteciperanno dal vivo alla fiaba (“Schiaccianoci e il re dei topi”) scritta originariamente da Ernst Theodor Amadeus Hoffmann.

Un balletto in due atti, con la scena che partirà agli inizi del diciannovesimo secolo, in una città della Germania con il sindaco indice una festa per i suoi amici e per i loro piccoli figli. Questi, in attesa dei regali e pieni di entusiasmo, stanno danzando quando arriva il signor Drosselmeyer, un amico di famiglia, che porta regali a tutti i bambini, intrattenendoli con giochi di prestigio, nonostante la paura iniziale dei piccoli. Lo stesso Drosselmeyer regalerà a  Clara, la sua prediletta, uno schiaccianoci a forma di soldatino che Fritz, il fratello della bambina, rompe per dispetto.

Arrivano così alla festa anche i parenti, che si uniscono alla festa danzando. Clara, stanca per le danze della serata, dopo che gli invitati si ritirano, si addormenta sul letto e inizia a sognare. E lì entreranno inscena una miriade di topi che cercano di rubarle lo schiaccianoci. Clara tenta di cacciarli, quando lo Schiaccianoci si anima e partecipa alla battaglia con i soldatini di Fritz Un racconto tra musica e danza, che proseguirà sempre più intenso con il secondo atto fino al gran finale sulle note de “Il Valzer dei Fiori”.

Amore, sogno e fantasia per uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica, a Fabriano come appuntamento fuori abbonamento della stagione del Gentile promossa dal Comune con l’AMAT. Tutti i costumi e le scenografie dello spettacolo sono state create appositamente per la tournée italiana, sulla base dei canoni artistici del grande teatro imperiale russo.

Le coreografie e le scenografie rispettano le regole tecniche e grafiche della classica produzione di Marius Petipa, impegnando i migliori scenografi russi.  Il Balletto di San Pietroburgo è una storica compagnia privata nata a San Pietroburgo nel 1887. Una ex solista dell’opera e balletto di Novosibirsk, Timur Garaeev, è oggi il direttore artistico della compagnia. Il corpo di ballo è formato da ballerini provenienti dalle migliore accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa, Perm, nonché vincitori di numerosi concorsi internazionali di balletto.

Prossima tappa marchigiana, Jesi

La selezione è molto attenta nello scegliere i migliori ballerini e artisti provenienti dai più grandi teatri russi. Ma quella di Fabriano non sarà la sola “apparizioni” e rappresentazione portata nei teatri marchigiani, perché il prossimo 12 gennaio doppio spettacolo (ore 18 ed ore 21) a Jesi, al Teatro Pergolesi. Musica, danza e fantasia per iniziare nel migliore dei modi il 2019. Anche per il “Pergolesi” verrà riproposto “Lo Schiaccianoci”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche