Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Occupazione e sanità, i progetti di Mangialardi

Al forum organizzato dalla redazione, il candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Marche ha risposte così sulle problematiche fabrianesi

FABRIANO, 7 agosto 2020 – Area Vasta Montana, Punto Nascite, Ospedale “Profili” e crisi occupazionale: tutti temi che nel comprensorio fabrianese hanno una forte attualità e per forza di cose si ripercuoteranno nel corso della campagna elettorale per le prossime amministrative regionali. Ecco la posizione di Maurizio Mangialardi.

Il comprensorio montano di Fabriano sta chiedendo a gran voce l’istituzione di un’Area Vasta, a difesa della sanità di prossimità. La vostra posizione?

«Io non penso siano le strutture burocratiche a portare soluzioni. Dobbiamo cambiare il paradigma che ci ha caratterizzato in questi anni, non perché sia sbagliato, ma perché abbiamo uno scenario nuovo. Il Covid per fortuna non ci ha detto soltanto cose negative. Arriveranno tante risorse, a partire dal Mes: soldi che io voglio per la nostra regione, come pure voglio la quota parte del recovery fund. Un’Area Vasta senza personalità giuridica è così necessaria ? Sono pronto a ragionarci, ma non mi pare sia la strada giusta. Servono ospedali che funzionino, medicina del territorio che sia in grado di prendersi carico delle esigenze del cittadino/paziente, anche nelle aree che sono oggettivamente più in difficoltà».

Sempre nel Fabrianese, ci sono due questioni calde riguardanti la sanità: la chiusura del Punto Nascite e la riorganizzazione dell’ospedale “Profili”. In che modo  pensate di intervenire?

«In campagna elettorale vale sempre tutto, però la verità dice che va cambiata la normativa nazionale, altrimenti non si possono fare invenzioni. Il tema del punto nascita è in agenda, ma come sa bene anche il Sindaco di Fabriano, la questione è in mano al governo, che determina le regole. Se cambiano la norma “Balduzzi” noi siamo pronti. Da amministratore so che di fronte ai problemi non si può giocare, e non mi prendo impegni che non posso mantenere. Quello che si può fare è investire nella struttura: ci sono dieci milioni di euro disponibili per rifare le sale operatorie e avere ambulatori di pediatria e ginecologia adeguati. Dobbiamo avere strutture moderne e con collegamenti stradali seri».

Il distretto economico nel Fabrianese, e non solo, sta registrando di nuovo una pesante crisi occupazionale. Scenario ancora più complesso con le vertenze aperte su Whirpool e JP. Quali le vostre ricette per affrontare il tema del lavoro?

«Questa è la partita più complicata. Non possiamo lavorare solo con le casse integrazioni, ma serve una politica attiva del lavoro, con processi di riconversione. Dobbiamo lavorare sulle infrastrutture, di tutti i tipi. Come Regione possiamo incidere dando seguito all’industria 4.0, mettendo a disposizione risorse, ma non possiamo combattere da soli».

(redazione QdM Notizie)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MANGIALARDI-13 MANGIALARDI-8 MANGIALARDI-6 MANGIALARDI-7 MANGIALARDI-4 MANGIALARDI-5 MANGIALARDI-12
<
>
Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.