Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / UNA SCUOLA DA 6 MILIONI DI EURO

Presentato nella serata di ieri il progetto della nuova Giovanni Paolo II

 

L’attuale Giovanni Paolo II, cerchiata in rosso

FABRIANO, 19 dicembre 2019Una scuola con 12 classi di 25 alunni ciascuna per un totale di 300 studenti ed una spesa da progetto di 6 milioni di euro.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Il progetto tiene conto delle indicazioni contenute nel Progetto di fattibilità tecnico-economica fornito dal Comune ed ha per oggetto la demolizione e successiva ricostruzione della sede della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Giovanni Paolo II di Fabriano e di alcuni locali per attività integrative e parascolastiche e per attività collettive in comune con l’adiacente scuola Gentile da Fabriano, che rimarrà invece in sede.

A seguito della valutazione della vulnerabilità sismica dell’edificio commissionata dal Comune (leggi l’articolo), son state infatti evidenziate criticità a carico dei materiali costituenti le strutture portanti della scuola Giovanni Paolo II tali da far propendere l’Amministrazione Comunale per una demolizione e ricostruzione anziché per un adeguamento sismico del fabbricato.

Centrale per la costruzione del nuovo plesso scolastico: innovazione e sicurezza

La nuova scuola sarà realizzata nel medesimo lotto di pertinenza dell’edificio esistente e continuerà ad ospitare quattro sezioni di tre classi ognuna. Ci saranno poi 4 aule per attività didattiche speciali (scienze, informatica, arte, lingue) e un’aula per la musica, oltre a due aule di sostegno di minori dimensioni, alla biblioteca studenti e ad  uno spazio polifunzionale per le attività integrative e parascolastiche.

Oltre agli spazi propriamente didattici la struttura prevederà la realizzazione della nuova palestra e relativi servizi, della mensa e degli spazi per attività integrative e parascolastiche a servizio di entrambe le scuole e accessibili direttamente dall’esterno in orario extrascolastico.

Il progetto, presentato all’interno della sala grande del palazzo del Podestà.

A capo del progetto (con probabile consegna entro il 2023) l’architetto Nazzareno Petrini ed un team composto da architetti ed ingegneri.

«Prima di arrivare al progetto è stato compiuto un percorso lungo – ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Cristiano Pascucci – abbiamo condiviso il tutto con il dirigente e con tutti gli organi scolastici».

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.