Segui QdM Notizie
;

Eventi

Il libro Francesco Formiconi, viaggio tra le pieghe della storia e dell’anima

Una guida coinvolgente che svela le meraviglie nascoste di Jesi e delle chiese medievali disseminate nella splendida Vallesina, presentazione alle 18 a Palazzo dei Convegni

Jesi – Alle ore 18 al Palazzo dei Convegni in Corso Matteotti (ingresso libero) presentazione del nuovo libro di storia locale di Francesco Formiconi, edito dalla casa editrice Giaconi “I segreti di Jesi e delle chiese medievali della Vallesina”.

Nel libro l’autore, ingegnere, già autore di “Vallesina Misteriosa” e “Jesi e Vallesina Guida Turistica”, affronta temi per lo più inediti e finora poco indagati della storia locale. (Per Jesi: la storia dell’origine di Jesi e dello stemma del leone, la fontana dell’obelisco e la piazza Federico II, la mattonella del “lupanare” e la lapide di Giordano Bruno, fino al crocifisso miracoloso di San Pietro Martire e la reliquia di un papa in Cattedrale – con la collaborazione di Sara Ferreri).

Il volume si propone come una dettagliata ricerca storico-scientifica che, con la massima aderenza alle fonti e ai più recenti studi, si avventura a esporre scoperte di particolare interesse, come le affascinanti interpretazioni di alcune simbologie, il fenomeno dell’occhio luminoso dell’abbazia di Sant’Urbano di Apiro (foto in primo piano), il significato del simbolo dell’infinito dell’abbazia di San Vittore di Genga, o della stessa Piazza Federico II di Jesi.

Un aspetto assolutamente nuovo della ricerca è l’applicazione della “nuova” scienza dell’archeoastronomia a quelle straordinarie strutture spirituali che sono le chiese romaniche della Vallesina, (San Nicolò a Jesi, Santa Maria delle Stelle a Serra San Quirico, Sant’Ansovino ad Avacelli, San Francesco alle Favete ad Apiro) alcune di esse sicuramente sconosciute alla maggior parte dei lettori.

Allo stesso tempo il libro vuol essere una guida ricca di spunti per vivere quei luoghi anche con l’anima, per accostarsi a essi in modo nuovo, per scoprire come gli antichi costruttori hanno inteso facilitare con questi edifici sacri il nostro contatto con l’“Assoluto.

Durante la presentazione lo storico Emanuele Ramini dialogherà con l’autore, con gli interventi di Federico Pace (storico dell’arte) e Gianluca Curzi (esperto di simbologia e ritualità). Letture a cura dell’istrionico attore Luigi Ramini. 

© riproduzione riservata

News