Connect with us

Cronaca

JESI / Marcello e Stefano Pulita, padre e figlio portati via dal Covid

Entrambi coltivatori diretti di Mazzangrugno, molto conosciuti e stimati, Jole, moglie e mamma, la più fragile, guarita dal virus

JESI, 17 marzo 2021 – Marcello e Stefano Pulita, padre e figlio, uniti da un destino tragico. Entrambi portati via dal Covid che si è accanito senza pietà su tutta la famiglia e a distanza di 15 giorni ha spento le loro esistenze e le speranze dei congiunti.

Marcello Pulita è morto a 87 anni, domenica 28 febbraio mentre Stefano, che di anni ne aveva 62, se n’è andato martedì 16 marzo. Anche la signora Jole, moglie di Marcello e madre di Stefano, è stata contagiata dal Covid, eppure proprio lei così fragile e gracile, ricoverata a Villa Serena, sta superando i la malattia. Si vive un dramma nella famiglia Pulita, originaria di Mazzangrugno e che nella frazione jesina vive da sempre immersa nei verdi campi e nella rigogliosa natura.

Sia Marcello che Stefano erano molto conosciuti e stimati, non solo nella piccola realtà locale. Marcello era il presidente della Cooperativa Rinascita di Mazzangrugno, era un grande organizzatore e sapeva coinvolgere gli altri coltivatori in varie iniziative. Anche Stefano era un coltivatore diretto ma pian piano il suo spirito imprenditoriale aveva fatto sì che acquistasse molti terreni e incrementasse le proprietà e l’azienda agricola che divenne sempre più ampia.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Stefano – dice Patrizia, l’amata sorella – ha dedicato tutta la sua vita alla terra, per lui il lavoro era la vera soddisfazione: comprare un nuovo trattore o un attrezzo era come andare in vacanza. Il dramma vero è che tutti noi in famiglia abbiamo avuto il Covid probabilmente perché eravamo a contatto con mio padre e mia madre entrambi bisognosi di cure».

Anche Marcello era un amante della natura e la campagna era la sua passione.

«Pur se ormai avanti con gli anni – dice Patrizia – mio padre non perdeva la soddisfazione quotidiana di andare a osservare le sue terre coltivate. Tanti anni fa era anche appassionato di ballo liscio e fece costruire una pista a Mazzangrugno».

Quello che lascia esterrefatti è il modo subdolo con cui il Covid colpisce.

«Stefano non ha mai avuto nulla, né una bronchite né un’influenza eppure il virus lo ha aggredito in modo violentissimo, spegnendolo in pochi giorni. Mi aveva confidato che se fosse tornato a casa avrebbe smesso di lavorare e invece non ci è riuscito. Mia madre, che ha avuto 4 polmoniti e 10 anni fa è stata operata al cuore, è quella che ha superato il covid».

A Mazzangrugno c’è mestizia e dolore. La famiglia Paoloni ricorda la generosità e la bontà dei Pulita, sempre disponibili con tutti.

Il funerale sarà officiato venerdì 19 marzo alle 15 nella chiesa di San Lorenzo Martire di Mazzangrugno in forma ristretta, e la famiglia Pulita ha chiesto con affetto ad amici e conoscenti, per evitare assembramenti, di non partecipare e di rimanere a casa.

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche