Connect with us

Attualità

JESI / PARCO DEL VENTAGLIO: INSULTI E SCONTI DROGA

parco ventaglio

L’area verde di via Primo Maggio non è esente dal fenomeno dello spaccio anche se la “vetrina” va sempre al Parco del Vallato

JESI, 17 aprile 2019  – Vandali al Parco del Ventaglio. I sentieri dell’area verde di via Primo Maggio sono stati imbrattati – nel corso dell’ultimo fine settimana – con una bomboletta spray. E il significato è molto eloquente.

Come si può leggere, infatti, le scritte in vernice nera alludono allo spaccio di sostanze stupefacenti e alle forze dell’ordine. «Pure la droga in offerta speciale» commentano i residenti riferendosi a quel «5 euro=6 canne offerta». Il resto della frase allude alle forze dell’ordine, «Sbirri di m… », scagliandosi contro di loro sicuramente per le attività di contrasto allo spaccio che hanno interessato il territorio.

Il timore per molti è che i controlli quotidiani al Parco del Vallato abbiano avuto come conseguenza quella di spostare le attività illecite verso altre zone della città. Ma le cose non stanno proprio così perchè al Parco del Ventaglio, ad esempio, da tempo, si spaccia e pure quella zona è monitorata dalle forze dell’ordine che hanno espletato controlli anche con reparticinofili. Questo parco  è ampio e sicuramente più discreto rispetto all’altra area verde a ridosso del centro che risulta quasi quotidianamente agli onori delle cronache.

Tutta la la questione è al centro del dibattito politico cittadino: l’Amministrazione comunale sta valutando proposte da dedicare alla fascia giovanile, come un Consiglio aperto ai giovani. L’opposizione di Jesi in Comune ritiene che su questa situazione la Giunta stia procedendo «correndo dietro all’emergenza ma senza programmare il benché minimo intervento concreto».

La proposta è quella di «definire piani di intervento precisi che prendano in considerazione una pluralità di azioni  da declinare in molti campi: scuola, formazione professionale, lavoro, casa, accesso ai servizi, cultura, tempo libero».

Sempre dall’opposizione, per Silvia Gregori, Gruppo Misto, si tratta di un problema di ordine pubblico: «Il Comune non sta facendo proprio niente. Tanti proclami per nulla».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche