Connect with us

Cronaca

JESI / Quartiere Prato, Animali: «Progettazione partecipata già nel 2006»

Il consigliere comunale di opposizione ricorda l’iniziativa che aveva visto il coinvolgimento dei residenti: «Perché ripartire da zero a fine mandato?»

JESI, 25 luglio 2021 – Uno studio sulla riqualificazione del quartiere Prato sarà effettuato dal Dipartimento di ingegneria civile, edile e di architettura dell’Università Politecnica delle Marche, come prevede l’accordo approvato dalla Giunta comunale.

Alcuni momenti degli incontri svolti nel 2004 nel quartiere Prato

Non si tratta, però, della prima volta in cui questa parte della città è oggetto di analisi: infatti, tra il 2004 e il 2005 fu realizzato un Laboratorio di progettazione partecipata «i cui risultati sono inseriti nella variante al Piano regolatore Gmgenerale (Prg)», ricorda il consigliere Samuele Animali, Jesi in Comune.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Perché, allora, ricominciare da zero?».

via del prato jesi
Via del Prato

Secodo il consigliere di opposizione, quel lavoro potrebbe essere almeno ripreso.

«Anche perché i risultati di quel laboratorio, nei primi anni, sono stati in parte attuati. Credo che un ragionamento sul “quartiere di Mancini” possa partire anche da lì, al di là degli annunci e delle prese di posizione sulle questioni aperte. Peccato non sia stato fatto in questi anni».

«Magari quel progetto è superato ma aveva certamente il pregio di essere frutto di un laboratorio di partecipazione ben condotto e ben orientato».

Samuele Animali
Samuele Animali

Il progetto dell’epoca era nato per «occuparsi di una parte di città in cui la comunicazione fra cittadini e istituzioni si era indebolita (tale almeno era la percezione degli abitanti) e in cui le condizioni complessive di abitabilità risultano oggi poco soddisfacenti e soggette ad un degrado progressivo», si legge nel progetto dell’epoca.

«In questi anni il “Prato” è stato agli onori delle cronache soprattutto per camper incastrati sotto al ponte ferroviario, alberature abbattute, piste ciclabili fantasma, investimenti di pedoni: notizie faticosamente bilanciate dalle odierne opportune asfaltature e dalla tradizionale festa da qualche anno ben organizzata e finanziata a “Willer e Carson”», conclude il consigliere comunale.

(e.d.)      

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche