Segui QdM Notizie

Calcio

Jesina Amici come prima, il dg anzi rilancia coinvolgendo Massimo Bacci

Il direttore generale dimissionario torna sui suoi passi e rientra in Società, confermando che lascerà a fine anno, intanto però chiama in causa Massimo Bacci invitandolo a portare forze nuove, l’ex Sindaco è disposto «ma l’attuale Società doveva lasciare»

Jesi Amici come prima. Ovvero, il direttore generale e direttore sportivo Gianfranco Amici ha comunicato tramite il proprio profilo Facebook di aver ritirato le dimissioni che aveva annunciato sempre sul social network appena 36 ore prima.

Un ripensamento, se vogliamo ancora più clamoroso delle dimissioni stesse, in quanto la comunicazione dell’abbandono era stata condita da frasi che lasciavano pensare ad una vera e propria esasperazione, causata dalle continue contestazioni ricevute in questi mesi, dirette oltre che alla società del presidente Giancarlo Chiariotti, anche direttamente nei suoi confronti.

Gianfranco Amici insieme al presidente Giancarlo Chiariotti

E invece no, come non detto. «Dopo un’attenta riflessione – ha scritto il direttore generale biancorosso – e nonostante le minacce alla mia persona, oltretutto nascondendo il viso per non farsi riconoscere, mi riprendo il mio ruolo fino a fine stagione e poi chiudo con il calcio come programmato». Parole e ripensamenti forse stimolati anche dalle esortazioni dello stesso presidente leoncello, del quale Amici è uomo di fiducia, che lo aveva invitato a restare respingendo le dimissioni.

Uno dei numerosi striscioni di contestazione esposti negli ultimi anni dalla Curva Nord

«In questi 6 anni – prosegue la nota sulla pagina personale del dg – sono state affrontate tante problematiche di ogni genere, ma è stato fatto sempre con spirito costruttivo. E’ vero che non si è vinto nulla, ma è altrettanto vero che ora chiunque voglia avvicinarsi alla Società per farne parte o rilevarla, lo può fare senza gravami economici».

Massimo Bacci
Massimo Bacci, sindaco di Jesi dal 2012 al 2022

Infine, Amici ha addirittura rilanciato, tirando per la giacca l’ex sindaco Massimo Bacci, richiamandolo ad una presunta promessa che aveva fatto nel 2019: «Ora – scrive Amici – se vuole può dare una mano e ricontattare i “personaggi di alto profilo” che allora erano interessati a subentrare».

Non si è fatta attendere la risposta del dottore commercialista che ha rivestito il ruolo di primo cittadino di Jesi dal 2012 al 2022. «Come primo aspetto – ha commentato Massimo Bacci -, sono sorpreso di leggere queste parole da parte di Amici che si era dimesso lunedì e poche ore dopo parla nuovamente da direttore generale. Se ho capito bene mi si invita a ricontattare le persone che alcuni anni fa si erano interessate a subentrare nella gestione della Jesina».

«Da amante dello sport, in particolare di calcio, e tifoso della Jesina, anche se ultimamente vado poco allo stadio, mi adopererò per verificare se c’è ancora questa possibilità. Ma voglio sottolineare un aspetto: io allora avevo posto una condizione chiara che si fossero messi da parte i dirigenti di allora, che sono anche quelli attuali. Pertanto – conclude l’ex sindaco -, se c’è ancora questa volontà, e non posso garantirlo dato che è passato del tempo, la mano da dare era per una sostituzione. Visto che me lo si chiede, verificherò».

© riproduzione riservata

News