Segui QdM Notizie

Calcio

Jesina Giancarlo Chiariotti risponde a Massimo Bacci, ma non chiarisce

L’ex primo cittadino aveva chiesto al presidente della Società leoncella se era pronto a farsi da parte prima di contattare i due imprenditori che s’erano detti disposti a rilevarla, ma la risposta non dissipa i dubbi sul futuro del Club calcistico

Jesi – E’ arrivata l’attesa risposta del presidente della Jesina, Giancarlo Chiariotti, all’ex sindaco Massimo Bacci che era stato invitato dal direttore della società calcistica cittadina, Gianfranco Amici a provare a coinvolgere i due imprenditori che nel 2019 erano disposti a rilevare il Club.

Di conseguenza, Massimo Bacci si era dichiarato disponibile da appassionato di calcio, alla Jesina non posso dire di no») a sondare nuovamente la situazione, ma aveva chiesto a sua volta con una lettera aperta una due diligence al presidente Chiariotti, ricordandogli che la condicio sine qua non posta dai due possibili interessati era che lui e i suoi collaboratori si fossero fatti da parte.

Oggi è arrivata la risposta di Chiariotti, che elenca alcuni risultati, al di là di quelli non positivi della prima squadra, raggiunti dalla sua gestione.

Ma in riferimento alla vexata quaestio sulla disponibilità o meno di lasciare, Giancarlo Chiariotti dice che da parte sua c’è la volontà di «conoscere gli interlocutori per ascoltare le proposte», ma nel contempo che ha «la volontà di proseguire con l’impegno sul territorio».

Il quadro, insomma, rimane ingarbugliato.

Egregio dottor Bacci,
Seppur in questo momento con la nostra prima squadra di Eccellenza non riusciamo a concretizzare sul campo gli sforzi per cui tutti gli atleti, allenatori e dirigenti lavorano costantemente per tutta la settimana, mi è doveroso informarla che negli ultimi 3 anni la Jesina ha portato a termine una importante fusione con il Calcio a 5.

La nostra visione era e resta quella di poter offrire alla città più opportunità sportive e, magari in futuro, iniziare e/o rafforzare le collaborazioni con altre società sportive del territorio.

Al tempo stesso, in questo periodo, abbiamo lavorato per potenziare il nostro settore giovanile e quello del Calcio a 5 e in entrambi abbiamo numeri crescenti di iscrizioni e anche buoni risultati sportivi. Calcio a 5 che in questo momento sta regalando ottime soddisfazioni sportive, dapprima raggiungendo le Final Eight di Coppa Marche che, come società, abbiamo avuto il piacere e onore di organizzare nella nostra città dal 4 al 7 gennaio 2024, un evento sportivo che ha richiamato anche oltre mille persone al palazzetto dello sport di Jesi, ed ora, a sole 4 giornate dal termine del campionato regionale, la soddisfazione di essere al primo posto e di vedere sempre la Palestra Carbonari gremita di appassionati e sportivi.

Inoltre, il nostro impegno sul territorio prosegue volendo perseguire la possibilità di realizzare il sintetico presso il campo sportivo Mosconi che darebbe ulteriore opportunità a tutti i giovani del territorio che vorranno cimentarsi in questo sport e non solo.

Per questo siamo in contatto con il Comune di Jesi, con il quale continuiamo a scambiarci documenti e informazioni confidando che la loro valutazione permetta di procedere in tal senso nel più breve tempo possibile.

È nostra volontà proseguire con il nostro impegno sul territorio con serietà e rispetto, al tempo stesso, non possiamo non ascoltare eventuali proposte che ci vengano sottoposte.

In tal caso sarà fondamentale, sia per quanto ci proponiamo che per gli interessi della città stessa, conoscere gli interlocutori, capire quali siano le loro concrete proposte, che chiaramente dovranno essere valutate.

Cordialmente

Il presidente della Jesina Calcio

Giancarlo Chiariotti

(foto in primo piano: Giancarlo Chiariotti e Massimo Bacci)

© riproduzione riservata

News