Connect with us

Attualità

MONSANO / Sulla carrozzina in fattoria: inclusione da Vallesina Bio

Per dare la giusta mobilità lungo un percorso gommato di 200 metri lineari: via al crowdfunding

MONSANO, 22 dicembre 2020 – «Stiamo progettando una fattoria didattica completamente inclusiva, in modo da dare la giusta mobilità anche alle carrozzine, per far partecipare tutti ad ogni attività didattica proposta».

Andrea Laudazi dell’azienda agricola Vallesina Bio spiega l’iniziativa per la quale è partita la raccolta fondi.

La fattoria, situata a Monsano in via Selvatorta, vuole essere completamente accesibile e inclusiva: «Abbiamo avviato la raccolta fondi perché ci serve una mano per le spese – spiega Laudazi -. Il progetto è quello di sistemare le pedane che arrivano un po’ ovunque, compresa la zona dove stanno gli animali e quella dove sorgerà il teatro, altro progetto che stiamo portando avanti. Realizzeremo poi degli orti rialzati».

Un percorso gommato di 200 metri lineari che collega le varie parti della fattoria, partendo da appositi parcheggi auto, passando per orto e frutteto, là dove sono gli animali, fino allo spazio culturale.

«Asp Ambito 9 e il Comune di Monsano ci hanno concesso il patrocinio gratuito. Ringraziamo di cuore Leonardo Pigliapoco per il suo contributo, ci ha permeso di studiare i percorsi migliori eutilizzare i materiali più adatti, il Riciclato Circo Musicale, la Macagi Playground Equipment and Street Furniture, la Coldiretti Marche, per la loro partecipazione a questo progetto così importante per l’abbattimento delle barriere architettoniche».

Il percorso sarà lungo circa 200 metri lineari e passerà in aree verdi e verrà inglobato nel prato, limitando l’impatto visivo. Scopo del progetto è quello di dare la possibilità a tutti di vivere l’ambiente agricolo, trovando un momento di tranquillità nella natura, avendo un contatto con gli animali e svolgendo attività tra l’orto e il frutteto: un percorso studiato per consentire la massima autonomia a tutti.

Verranno realizzati orti rialzati a fianco del percorso, nell’area del frutteto, così da avere la possibilità di raccoglie e coltivare. Gli animali sono docili, abituati al contatto con le persone e i bambini, per questo motivo è previsto l’ingresso nelle aie. Sarà possibile dar loro da mangiare, spazzolarli e giocare nei limiti del rapporto uomo-animale.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche