Connect with us

Attualità

CINGOLI / L’ALBERGHIERO, ECCO COME SI VALORIZZANO LE ECCELLENZE

Hanno partecipato alla cerimonia anche la dott.ssa Orietta Varnelli e mons. Claudio Giuliodori. Oltre ai diplomi, sono stati consegnati attestati di merito

CINGOLI, 11 aprile 2019L’IPSEOA “Varnelli” di Cingoli consegna i diplomi e premia le sue eccellenze. Sabato scorso, 6 aprile, infatti, si è tenuta la Cerimonia presso il Teatro “Farnese”, che ha premiato gli studenti per i loro meriti nell’anno scolastico 2017-2018 e 2018-2019.

Oltre alla preside, prof.ssa Maria Rosella Bitti, erano presenti anche la dott.ssa Orietta Varnelli, proprietaria dell’omonima azienda di Pievebovigliana, e Mons. Claudio Giuliodori, vescovo emerito della Diocesi di Macerata-Recanati-Tolentino-Cingoli-Treia.

L’evento si è aperto con il famoso videoclip “Secco Speciale” del gruppo musicale cingolano “I Brutti di Fosco”, dedicato proprio al Distillato Varnelli, che dà il nome alla scuola. “Il brano nasce nel 2016 – ha sottolineato uno dei componenti del gruppo, Lorenzo Carducci – in un periodo storico molto particolare di cui tutti portiamo ancora i segni. Il terremoto del Centro Italia ha causato ingenti danni. E’ un momento, quindi, in cui abbiamo tutti bisogno di sdrammatizzare un po’, perché́ è l’unica cosa che possiamo fare per esorcizzare le nostre paure.”

Gli interventi

Successivamente, la dott.ssa Orietta Varnelli si è rivolta a tutti gli studenti e alle loro famiglie mettendo al centro del suo discorso cinque parole chiave che i giovani devono tenere bene in mente. “Dovete avere – ha esortato – fiducia, umiltà, impegno, scelte e curiosità. Fiducia, in voi stessi, nel vostro futuro, nella società. Umiltà nell’ affrontare le sfide della società. Impegno e responsabilità perché non esistono vie facili. Non bisogna aver paura delle scelte perché la scelta migliore non esiste, ma diventa tale quando ci si dedica a quella con impegno. Infine la curiosità alimenta la vita di ognuno.”

Al centro dell’intervento, la Varnelli ha messo la valorizzazione del territorio. “Questo si deve – ha continuato – saper ricostruire insieme alla scuola e l’IPSEOA “Varnelli” ne è un esempio significativo. Alla società spetta accompagnare i giovani in una crescita consapevole. Invito tutti gli studenti è stato quello di andare nel mondo per conoscere e specializzarsi, per poi tornare da protagonisti nel vostro territorio.”

E’ intervenuto quindi Mons. Giuliodori. “Tutti siamo cittadini del mondo – ha dichiarato – e la formazione ci mette di fronte un orizzonte ampio di scelte e possibilità. La vera forza dei giovani deve essere quella saper tenere unite radici e rami, fuor di metafora tradizioni, origini, valori, sviluppo e crescita. Fate crescere il vostro albero attraverso interdisciplinarità, connessione tra arte, territorio e cucina. E’ una competenza sviluppata in modo eccellente in questo istituto, nutrendo l’essere umano in tutto il suo splendore.”

La consegna dei diplomi e degli attestati

Si è quindi passati al momento clou della giornata, con la consegna dei diplomi , degli attestati e le foto di rito a tutti i numerosissimi studenti intervenuti. “Valorizziamo – ha sottolineato la dirigente scolastica prof.ssa Maria Rosella Bitti – il merito individuale e riconosciamo l’impegno degli alunni che si sono diplomati, concludendo il proprio percorso di studi. Con questi eventi, vogliamo consolidare l’appartenenza alla tradizione dell’IPSOEA Varnelli.”

Oltre al diploma, diversi studenti hanno ricevuto degli attestati di merito, per aver conseguito certificazioni linguistiche ed aver partecipato a concorsi nazionali. Per le classi quinte 2017-2018, sono stati premiati Giulia Le Tinnier, Erika Manuale, Emanuele Stura, Chiara Federiconi, Federico Vico, Michela Filonzi, Matteo Pasutti, Stephane Marcelloni, Ludovica Marchionni, Elisa Cercaci, Elisa Bugiolacchio, Emily Amico, Luna Guzzon, Alessandra Marini, Lara Feliziani, Erika Esposto, Michela Pacenti, Luna Martarelli, Noemi Perugini, Sara Giulioni, Nicolas Mosciatti, Chiara Galeazzi, Alessandro Gorbini, Asia Palazzesi, Alessandro Micheli, Luana Zalomir, Ignacio Tomas Florio, Nuri Shaban, Andrea Prencipe, Matteo Grenga, Aguzzi Federico, Maria Chiara Angelucci.

Sono stati premiati anche i ragazzi della quinta di quest’anno che si contraddistinti nell’anno scolastico in corso, ovvero Elena Rossetti, Valery Huaman, l’intera classe 5^CB, Simone Piersanti, Christian Cardinali, Andrea Centurelli, Andrea Compagnucci, la classe 5^ AC, Eleonora Rocchetti, Matteo Mochi, Vanessa Arcieri, Radu Tinu, Giacomo Carloni ed Asia Grazioli. Hanno ricevuto un riconoscimento anche i ragazzi del 4°: Anna Formentini, Erika Ribichini, Elena Goveratori, Marika Mogetta, Deborah Gallo Casserino e Agnese Agostinelli.

La Dirigente ha concluso la cerimonia con alcune significative parole. “Impegno, passione e versatilità – ha infatti dichiarato – sono caratteristiche che contraddistinguono gli studenti del nostro istituto e che risaltano nel confronto con altri studenti. Di questa eccellenza va dato merito anche agli insegnanti che sanno trasferire ai ragazzi, con competenza ed efficacia, non solo una ricchezza di contenuti e competenze, ma anche una crescita interiore utile nel lavoro, nel prosieguo degli studi ma soprattutto nella vita.”

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In foto di copertina: i diplomati del Corso Serale

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche