Segui QdM Notizie

Cronaca

JESI Caterpillar, i consiglieri rientrati da Roma: «Grande determinazione»

Presenti al Mise con i lavoratori Samuele Animali, Sandro Angeletti, Maurizo Barchiesi e Lorenzo Fiordelmondo

di Eleonora Dottori

JESI, 24 febbraio 2022Sono andati a Roma con i pullman dei sindacati e hanno partecipato alla protesta dei lavoratori e delle lavoratrici della Caterpillar sotto al Mise.

Sandro Angeletti, Lorenzo Fiordelmondo e Samuele Animali

I consiglieri comunali Samuele Animali, Jesi in Comune, Sandro Angeletti e Maurizio Barchiesi (che li ha raggiunti in auto, ndr) Jesinsieme, Lorenzo Fiordelmondo del Partito democratico, hanno preso parte alla manifestazione di lunedì a Roma.

Erano presenti, insieme ai lavoratori e alle lavoratrici, e hanno seguito passo passo la relazione delle delegazioni sindacali dopo il tavolo al Mise.

«La proroga di 15 giorni della data dei licenziamenti e l’esistenza di un acquirente che presenterà un piano di reindustrializzazione è una buona notizia – il commento del consigliere Samuele Animali -. Il frutto dell’impegno delle istituzioni e della determinazione dei lavoratori a fronte dell’arroganza inizialmente mostrata dall’ azienda. La presenza a Roma anche dei consiglieri comunali era dovuta per continuare a mostrare concretamente la vicinanza della città alla lotta dei lavoratori in queste delicata vertenza. Importante esserci e importante mantenere alta l’attenzione verso questa come verso le altre vicende in corso, che stanno segnando il presente e il futuro della città».

Per Lorenzo Fiordelmondo «il risultato è che esiste un interesse all’acquisto della pianta industriale Caterpillar. I tempi sono stretti: 15 giorni per una trattativa che dovrà consentire di verificare tre punti sostanziali: la solidità del piano industriale predisposto dal potenziale acquirente; la continuità, ovvero l’integrale passaggio delle posizioni contrattuali, compresa quella salariale; gli ammortizzatori sociali. Caterpillar chiede che riprenda immediatamente la produzione, anche nel tempo delle trattative. Ad oggi non c’è un esito scontato, né indolore. I tempi sono stretti ma la forza della lotta dei lavoratori ha finalmente aperto uno spazio per una possibile soluzione. Che tutti auspichiamo e sosteniamo. Il grazie va, prima di tutto e prima di tutti, ad ognuno di loro».

Maurizio Barchiesi

Lavoro di squadra, è l’aspetto che sottolineano Sandro Angeletti e Maurizio Barchiesi.

«Quando le istituzioni, Governo, Regione, Provincia, Comune, sindacato e lavoratori e tutta la comunità fanno squadra i risultati sono sicuri. È quello che è successo lunedì al Mise a Roma per la difficile trattativa Caterpillar di Jesi. All’andata in pullman l’aria era tesa e preoccupata ma non rassegnata. In corteo i lavoratori hanno dato sfogo alla rabbia con bandiere, tamburi, canti e cori per tutta la durata della trattativa. Un elogio ai lavoratori che hanno manifestato con rabbia ma sempre composti e disciplinati. Finalmente, dopo tre ore di palpitante attesa, arriva la delegazione sindacale delegata a trattare che informa che c’è un nuovo acquirente disposto all’acquisto dell’azienda con il mantenimento di tutto il personale. Qualche perplessità e mugugni, ma poi alla fine ci sono stati applausi e canti liberatori. È ritornato il sereno dopo tanta tempesta e tristezza. Siamo tornati a casa con una “quasi certezza” che il posto di lavoro è stato salvato. Nel viaggio di ritorno tutta un’altra atmosfera: pericolo scampato. Da consiglieri possiamo affermare che è stata un’esperienza forte e irripetibile».

Intanto inizia da oggi il confronto tra i sindacati e la Imr di Carate Brianza che ha intenzione di acquisire lo stabilimento di via Roncaglia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche

News