Connect with us

Attualità

MERGO / FESTIVAL ORGANISTICO DELLA MARCA ANCONETANA

Nella chiesa di San Lorenzo Martire i maestri Giulio Di Nardo e Daniel Oyarzabal domani dalle 17.30

MERGO, 6 settembre 2019 – Domani, sabato 7 settembre ore 17.30 importante evento musicale. La società  Amici della MusicaGuido Michelli” di Ancona, apre il Festival Organistico della Marca Anconetana – Alla scoperta dell’Arte Organaria Marchigiana . Il presidente Guido Bucci ha ascoltato e visionato l’0rgano storico Sebastiano Vici – del 1790 circa secolo – presente a Mergo dove ha voluto aprire il Festival portando due importanti organisti, i maestri Giulio Di Nardo e Daniel Oyarzabal. Il primo suonerà alle 17.30 nella chiesa di San Lorenzo Martire, il secondo alle 19 sempre nello stesso luogo.

Il Festival ha avuto il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Mergo ed è organizzato in collaborazione con la parrocchiaà. Sarà presente anche il Presidente della Fondazione CariVerona che ha sponsorizzato il Festival. Un importantissimo evento che fa conoscere e valorizzare ancora di più l’organo storico.

Prossimi appuntamenti sabato 14 a Polverigi, chiesa del Santissimo Sacramento, ore 21, all’organo “Venanzio Fedeli“, del 1736, con il maestro Jūrgen  Essl e domenica 15, ore 21, nella cattedrale di San Ciriaco ad Ancona, con Luca Scandali (organo), Alessandro Ciccolini (violino), Klodiana Babo (violino), Alessandro Culiani (violoncello).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.