Connect with us

Attualità

CINGOLI / Consiglio comunale tra confronti e polemiche

Il Sindaco ha annunciato l’intitolazione dell’ospedale al dottor Foltrani, scontro sulla Casa di riposo, nuovo giro di consegna delle mascherine

CINGOLI, 23 maggio 2020 – È stato un primo Consiglio comunale del 2020 a due facce quello che si è svolto a Cingoli ieri, venerdì 22 maggio.

Per oltre 2 ore, infatti, maggioranza e opposizione si sono confrontate civilmente, con toni pacati e costruttivi, su alcuni grandi temi, passando dall’emergenza Covid-19, al ricordo delle Foibe e al discusso problema del comitato mensa.

Alle 22.45 circa, si è scatenato un acceso confronto tra Raffaele Consalvi e il vice-sindaco Filippo Saltamartini sulla Casa di riposo, tristemente coinvolta nell’emergenza, che sta tuttora infiammando le pagine social di alcuni consiglieri comunali. Sul tema faremo una sintesi in un altro articolo nelle prossime ore.

Un momento del Consiglio Comunale di ieri

Il minuto di silenzio e le disposizioni del distanziamento sociale

L’assemblea, prevista per le 20.30, è iniziata verso le ore 21.

«È un piacere – ha debuttato il sindaco, Michele Vittoriessere qui dopo tutto quello che tutti noi abbiamo vissuto».

Erano assenti solo l’assessore all’ambiente Pamela Gigli e la consigliera di maggioranza Sabrina Francioni, mentre la consigliera di minoranza Anna Maria Tittarelli è uscita anzitempo per questioni personali. Il Consiglio è iniziato subito dopo aver osservato un minuto di silenzio in onore delle persone scomparse a causa del Covid-19, in particolare quelle legate a Cingoli.

L’assemblea, con circa 15 spettatori, si è svolta con la Giunta e i consiglieri distanziati tra loro ad almeno un metro, con alcuni della maggioranza seduti in prima fila della platea per ragioni di sicurezza, in osservanza delle norme sul distanziamento sociale.

Il pubblico in sala era distribuito ad almeno due metri di distanza, concartelli di divieto di seduta sulla gran parte delle poltrone della sala consiliare “Verdi”.

Tutti i presenti indossavano la mascherina, mentre non era obbligatorio indossare i guanti, previa igienizzazione delle mani attraverso dispenser collocati all’ingresso del Palazzo Comunale.

La Casa di riposo di Cingoli (in fondo)

Aggiornamento sulla Casa di riposo e l’intitolazione dell’ospedale

Dopo l’approvazione del verbale della seduta del 19 dicembre scorso, il sindaco Michele Vittori ha aggiornato i presenti sulla situazione della Casa di riposo.

«È stata un grave emergenza – ha chiarito – per cui ringrazio il dottor Luigi Ippoliti, Alessandra Pioli e il personale della Marina Militare. Il loro intervento è stato fondamentale in un vero e proprio ospedale Covid; gli uomini e le donne della Marina hanno assicurato le migliori cure necessarie agli ospiti. Ci sono purtroppo ancora 5 positivi al Covid-19, di cui 3 trasferiti in un’altra struttura e 2 che saranno trasportati in ospedali della regione. Gli altri ospiti, attualmente all’ospedale locale, saranno riportati alla Casa di riposo dopo le operazioni di sanificazione».

Vittori ha anche annunciato l’intenzione del Consiglio di intitolare l’ospedale di Cingoli al dott. Francesco Foltrani, scomparso con il Covid-19 nel mezzo dell’emergenza.

«Abbiamo avviato – chiarisce – le pratiche in tal senso, spero ci sia unanimità su questo».

L’ospedale di Cingoli, proposta l’intitolazione al dottor Foltrani

Imu e cessione di aree

Il Consiglio è continuato con la discussione delle variazioni delle aliquote Imu su relazione dell’assessore al bilancio Gilberto Giannobi. È stato previsto un’accorpamento per legge dell’Imu e della Tasi sulla legge di bilancio del 2020, ma comunque rimaste con lo stesso ammontare dell’anno precedente, sia per il gettito che andrà alle casse del comune che per quello dell’erario. In questa fattispecie, 10 consiglieri si sono espressi favorevolmente e i 5 delle minoranze si sono astenuti.

L’assemblea, inoltre, ha votato favorevolmente la cessione di un’area verde in concessione della zona industriale di Cerrete Collicelli a uso di deposito per l’azienda Seia, ex Vivaio del Lago, per un’area comunque già utilizzata dalla ditta.

Variazioni di bilancio e acquisto della strada di Gabbianello

Si è passati quindi ai punti 5, 6, 7, 8 e 9 dell’ordine del giorno, avente in oggetto le variazioni al bilancio di previsione 2020-2022, dove sono stati annunciati le spese relative al Covid-19 e bandi da iscrivere all’albo regionale su diversi progetti, tra cui il completamento dei lavori alla pista ciclabile/pedonale della zona Sparaceto (la strada verso il foro o comunemente detta “del secondo ponte”, ndr), la creazione di un parco nella macchia delle Tassinete e un finanziamento di 100.000 euro per la progettazione di una nuova Casa di riposo. Torneremo nei prossimi giorni ad approfondire il tema, approvato dal Consiglio comunale con 9 favorevoli e 5 astenuti.

Nel punto 10 dell’ordine del giorno, il vice-sindaco Saltamartini ha annunciato l’acquisto gratuito di un terreno della strada vicinale Gabbianello, tra Cingoli e San Flaviano.

«Il proprietario del terreno – ha spiegato – è favorevole alla cessione senza oneri per il Comune, a parte una spesa di 3 mila euro per il frazionamento dell’area e l’aggiornamento della segnaletica stradale».

Il Consiglio anche in questo caso ha approvato all’unanimità.

I banchi delle opposizioni a destra, il sindaco e gli assessori a sinistra

La mozione sulle Foibe

Successivamente, si è discussa la mozione del gruppo consiliare “Centrodestra per Cambiare” per la richiesta del capogruppo Francesco Pacetti di fare iniziative di sensibilizzazione nelle scuole e dell’intitolazione di una via o spazio pubblico alla tragedia delle Foibe e all’esodo giuliano-dalmata nel periodo 1943-1947.

Torneremo anche in questo caso a parlare di questa importante mozione nei prossimi giorni, dato che è stata approvata dal Consiglio con 14 favorevoli e il solo Consalvi astenuto, il quale aveva proposto un emendamento a ricordo anche dei massacri del ventennio fascista, ma che è stato bocciato dall’assemblea.

Il comitato mensa e l’acceso confronto

Anche per la mozione del gruppo “Uniti per Cingoli” sul Comitato mensa, approvata all’unanimità, e sulla cancellazione delle tasse per i mesi della pandemia, respinta ma parzialmente già soddisfatta dall’amministrazione, seguiranno approfondimenti.

Si è scatenato quindi un intenso confronto tra Filippo Saltamartini e Raffaele Consalvi sul tema della gestione da parte dell’Asp9 sia del caso dei vermicelli a scuola che dell’emergenza della Casa di riposo, a seguito dell’interpellanza in merito da parte del consigliere di “Uniti per Cingoli”, con toni forti a cui daremo ampio spazio in un prossimo articolo.

La nuova distribuzione delle mascherine

Alla fine del Consiglio comunale, il sindaco Vittori ha annunciato una nuova distribuzione dei dispositivi di protezione alla popolazione.

«Nei prossimi giorni – ha chiarito – tramite il Comitato della Croce Rossa, a cui va il mio ringraziamento per la disponibilità, ci sarà un’altra distribuzione delle mascherine in cui consegneremo un piccolo vademecum sulle indicazioni igieniche da osservare nei vari luoghi della città».

La consigliera di minoranza Maria Catia Marchegiani di Centrodestra per Cambiare” ha aggiunto un ultimo grazie alla popolazione. «Ringrazio – ha detto – come rappresentante dell’assemblea comunale e operatore 118 per le donazioni da parte di tutti i cingolani. Ci sono stati vicino portandoci il cuore del nostro lavoro, ovvero i dispositivi di sicurezza. Le mascherina non le avevamo e ci hanno permesso di lavorare con il cuore».

Giacomo Grasselli
giacomo.grasselli@qdmnotizie.it
©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ferramenta Sarti - Castelplanio


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.