Connect with us

Ricette per il sorriso

COTTO&MANGIATO/ La rubrica di Gioia Morici

cotto e mangiato vignetta gioia

CE SEMO SVACCATI DE BRUTTO

È nata Blu Jerusalema, la figlia di Gianluca Vacchi. Quando so’ giù penso a ‘sta monella, che se sciropperà il padre che je fa i balletti in mutande davanti alla culla. Pora cocca, che infanzia de merda! Gli anni più belli buttati in fumo per colpa de un genitore ciambotto come pochi (e per “buttati in fumo” intendo proprio inceneriti da quintali de marijuana)! Ma vogliamo parlare del nome??

Io me domando e dico: che v’ha fatto de male ‘sta figliola per affibbiarle un’identità tanto scellerata? Perché ‘sta cattiveria gratuita contro una creatura indifesa che è appena venuta alla luce?! Già con “Blu” stavamo al limite, ma una speranza ‘sta disgraziata ce l’aveva. Voglio dire, all’ennesima volta che le chiedevano di presentarsi, la buttava sull’alternativo, sulla teoria dei colori, insomma, faceva la figa de Boston e la scampava. Ma con “Jerusalema” non te la cavi, sei condannata a valanghe de sfottò con ‘sto tormentone in sottofondo che già alla prima nota te tritura le palle. Pensa un po’: a casa babbeto che sculetta dalla mattina alla sera, fuori casa “Jerusalemaaa…londolozeee”: aho, 10 anni de psicanalisi non te li leva nessuno!

Certo, poteva anda’ peggio: potevano chiamarla Karaoke Guantanamera o Trottolina amorosa dudù dadadà o, che so, Vaffanculo, come la canzone de Masini. Però, anche così, ve pare una roba normale? Oltre tutto ‘sto nome abbinato al cognome non se può sentì: “Piacere, BLU VACCHI”. Ma daaai. È proprio vero: più c’hanno i soldi, più so’ grezzi…penso a Nathan Falco Briatore, a Chanel Totti, a Leone e Oceano Elkann. Ma un normalissimo “Anna”, un “Alessandro”, un “Giorgio” che v’hanno fatto de male, eh?

Che poi io mi sono immaginata la faccia di quello dell’anagrafe, quando Vacchi, con quei suoi completini improbabili, da dietro il vetro gli ha scandito il nome della figlia: sai che sforzo per non mandarlo a cagare? Sarò esagerata, ma io certi soggetti, prima di farli procreare, li costringerei a un test psichiatrico: non ci stai con la testa? Mi spiace, ti chiudo le tube. Suvvia, qui si fanno i danni a cuor leggero, poi non ci lamentiamo se le cose vanno a rotoli.

Anche perché, finché sei il rampollo di una famiglia milionaria, la depressione te la curi tra jet privati e ville con la piscina a sfioro. Ma se sei un poraccio senz’arte né parte come la sfanghi? Guardate che di genitori infami è pieno il mondo. Stenterete a crederlo, ma in Italia nell’elenco telefonico sono regolarmente registrati i seguenti nomi (tenetevi forte): Felice MASTRONZO, Immacolata SOTTOLANO, Perla MADONNA, Sandokan PORCU, SCOPA Tina, TROMBA Daria, Benedetta TOPA, Felice DELLA SEGA, MADDIO Santo, Consolata COLLUCCELLO. E v’ho riportato i meno peggio!

Guardiamo in faccia la realtà: ‘sto virus non è il problema più grosso che c’avemo. La zocca dovemo cura’, la zocca. Ma aivoja a trova’ il vaccino!

Signore pietà, Cristo pietà…Conte chiudi giù nigosa.

 

Gioia Morici

gioia.morici@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche