Segui QdM Notizie

Attualità

JESI La Consulta per la Pace fa 31: progetti in cantiere per le realtà pacifiste

mostra Consulta per la Pace Jesi

A giorni la formalizzazione dell’adesione relativa alla scuola coranica per bambini, At Taqwa

JESI, 30 gennaio 2020 – Tanti i progetti in cantiere per la Consulta per la Pace di Jesi che presto toccherà un traguardo importante. Con l’ingresso di At Taqwa – Il temere -, la scuola coranica per bambini, che sarà formalizzato nei prossimi giorni, sono 31 le associazioni che ne fanno parte.

Paolo Gubbi (Foto Crico)

Le attività sono in continuo divenire: «Stiamo lavorando al concorso dedicato all’insegnante Edmondo Marcucci, insegnante pacifista, in collaborazione la scuola secondaria di primo grado Federico II» spiega Paolo Gubbi coordinatore della Consulta, che ha recentemente celebrato i 20 anni con una mostra.

Alle scuole primarie della città saranno forniti libri per studiare e approfondire la figura di Marcucci: trasferitosi a Jesi con la famiglia nel 1916, ha lavorato alle scuole medie. Pubblicò numerosi libri e la Biblioteca Planettiana ha una sezione a lui interamente dedicata.

In cantiere anche un momento di sensibilizzazione verso la guerra in Ucraina: «Un conflitto in corso, iniziato nel 2014, ma di cui si parla poco. Con la Casa delle culture di Jesi e la Comunità ucraina marchigiana organizzeremo un’occasione di confronto entro l’estate».

Intanto la consulta ha spedito gli oltre cento disegni che quest’anno, in un ottica di rispetto per l’ambiente sebbene i palloncini siano biodegradabili, hanno preso altra via anziché essere volare in cielo con il tradizionale lancio il 6 gennaio: «Li abbiamo spediti in alcune scuole ucraine e ai rifugiati che si trovano sul nostro territorio, ospiti dei progetti di accoglienza».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

News