Connect with us

Ricette per il sorriso

COTTO&MANGIATO / La rubrica di Gioia Morici

cotto e mangiato vignetta gioia

MASTRO LINDA CONTRO TUTTI

 

Cari filetti de manzo e platesse impanate, oggi vorrei parlare con voi di una piaga sociale pericolosamente sottovalutata: le vecchie che sgrullano la polvere dalle finestre. Che tu cammini per strada e queste all’improvviso dall’alto scaccolano la scopa o sbattono la grascia della tovaglia o speluccano lo swiffer tra le persiane…e alè, tutto sopra la tua capoccia tua.

Tant’è che d’istinto guardi in su come a dire: Weh, signò, che cazzo fai? E quelle tacchine impunite niente, ti fissano con la faccia di gesso e la ruga incastonata nella fronte per continuare come nulla fosse. Del resto, si sa, quando la casalinga è presa dal demone delle pulizie, non la ferma manco Gesù Cristo. Può venire giù il mondo, lei continuerà a smanettare finché ogni granello di sporcizia sarà fuori da casa sua e andrà avanti senza perdere tempo né concentrazione, tesa, ingrugnita, concitata, alterata. Che tu infatti l’hai mai vista una donna che, mentre pulisce, ride? Ma quando mai!

La massaia-lustratrice nasce, cresce e mòre cagnarola, è un attimo che, se la approcci de traverso, te lancia il Folletto addosso. D’altro canto dopo 30 anni che disinfetta le chiappe a tutta la famiglia, vojo vede’ te quanto rideresti. In più per lei pulire è una valvola di sfogo, nello sfaccendamento convoglia tutte le porche madosche quotidiane: i battibecchi coi figli, le incomprensioni coi colleghi, l’astinenza atavica col marito e – sopra ogni altra cosa – l’istinto di ammazzare tutti quanti in una botta sola. Se ci fai caso, il bastone del mocio è consumato e piegato al centro, perché quando la donna lo impugna e lo struscia a terra, nella sua immaginazione sta a mena’ a qualcuno…non vedi quanta forza ce mette?? Vaje a dì qualcosa, se c’hai il coraggio!

La madre di famiglia nel suo mondare, lustrare e brillantare in realtà ti sta comunicando che tra le mura domestiche comanda lei e non je devi rompe i cojoni. Ogni cosa è sua, incluso te che ci abiti, e a nulla varranno i tuoi tentativi di ammutinamento perché nel suo regno ella dispone di super poteri che la rendono invincibile:

– lamento continuo = consiste nel perpetrare una straziante litania in merito al disordine della casa, che costringerà chiunque si trovi in quel terribile campo sonoro a riordinare immediatamente;

– attraversamento delle acque = capacità di passare su un pavimento bagnato senza sporcarlo; per tutti gli altri esseri umani che anche solo pensassero di entrare in una stanza appena lavata è prevista l’amputazione delle gambe;

– iper mentalismo = facoltà di vedere, sentire e sgamare ogni cosa fuori posto anche quando non si è fisicamente presenti; avete oltrepassato un’area intransitabile, lasciato i panni in giro o mangiato sul letto mentre eravate da soli in casa? Non illudetevi di averla fatta franca: vostra madre, ovunque sia, già sa;

– grido a ultrasuoni = abilità, in caso di danno grave alla casa, di emettere un urlo con un’onda d’urto talmente potente da riuscire ad annientare ogni forma di vita nel raggio di 10 chilometri. Consigli per i colpevoli: se siete i figli…laureatevi; se siete la suocera…espatriate; se siete il marito…suicidatevi, soffrirete meno.

 

Leggi della dinamica: 1) Ciascun corpo persevera nel suo stato di quiete o di movimento rettilineo uniforme 2) Il cambiamento di moto è proporzionale alla forza motrice applicata 3) A una donna che pulisce non je devi caga’ il cazzo.

 

Gioia Morici

gioia.morici@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche