JESI / TAGLI IN VISTA, VERSO LA CHIUSURA LA STORICA SEDE DI BANCA MARCHE DI CORSO MATTEOTTI

JESI, 19 giugno 2017 – Dovrebbero essere due le filiali di Banca Marche in città verso la chiusura: quella di Viale della Vittoria e quella storica di Corso Matteotti. Per loro , stando ai dettagli contenuti all’interno dell’informativa, la prospettiva di circa 80 sportelli complessivi da chiudere ed una riorganizzazione obbligata sia della rete sia delle direzioni. Le molte sovrapposizioni di sportelli, anche a Jesi, emblematica quella di corso Matteotti praticamente l’una davanti l’altra, a salire da piazza della repubblica verso l’arco Clementino sulla destra ex Banca Popolare e sulla sinistra Banca Marche, una volta le sedi storiche dei due istituti di credito, e la numerosità del personale di direzione rappresentano i due nodi da sciogliere che Ubi Banca annuncia di voler gestire.

 

Da un lato con una razionalizzazione della rete sulla base del nuovo modello distributivo adottato e dall’altro procedendo ad esternalizzazioni tramite il trasferimento del personale occupato nel settore leasing ad Ubi leasing (in una fase antecedente rispetto a quella dell’incorporazione di Nuova Banca Marche prevista per fine ottobre) e di quello che segue IT, logistica, tecnico, acquisti e back office alla società UBISS (dal mese successivo a quello di incorporazione).

Banca Marche corso Matteotti

Confermata una delle 7 MAT (Macro Aree territoriali) a Jesi , con 9 Direzioni Territoriali ed altrettanti Centri Imprese, anche se ora bisognerà vedere come avverrà l’integrazione del personale proveniente da Nuova Banca Marche, una parte del quale già in servizio all’Esagono  per far spazio ai dipendenti della TeamSystem che da settembre occuperanno un’intera ala di Fontedamo.

Le MAT sarebbero: Bergamo per Bergamo e Lombardia Ovest; Brescia per Brescia e Nord Est; Milano per Milano – Emilia Romagna; Torino per il Nord Ovest; Jesi per Marche – Abruzzo; Roma per Lazio Toscana e Umbria; Bari per il Sud.

Tutte le preoccupazioni emerse in questo periodo sono state fatte proprie dalla FABI,  sindacato maggioritario in Nuova Banca Marche , che ha inviato nei giorni scorsi una lettera aperta al Governatore della Regione Marche Ceriscioli e ai Sindaci di Macerata e Pesaro , oltre ad aver chiesto un incontro anche al primo cittadino di Jesi Massimo Bacci , appena rieletto per il secondo mandato da Sindaco nella città federiciana.

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*