Connect with us

Attualità

CHIARAVALLE / Nonna Rosina compie 100 anni nel giorno di Natale

Sta lottando conto il Covid e la nipote Laura Buratti ne ricorda le qualità e la tempra inossidabile, tra memorie e aneddoti

CHIARAVALLE, 25 dicembre 2020 – La più bella notizia di Natale è che Rosina Lucchetti compie 100 anni, proprio nel giorno più festoso dell’anno.

Rosina, oltre che mamma di Mietta e Nazzareno, è la nipote di Laura Buratti che alla nonna è legatissima e ci regala ricordi indelebili. Gli altri nipoti sono Chiara Buratti, Erika, Silvia e Marco Caimmi.

«Nonna Rosina ha avuto una vita dura, ha perso la mamma da adolescente e ha dovuto lavorare tanto. Ultima di cinque fratelli, Rosina sapeva gestire benissimo la vita, superava con un sorriso ogni difficoltà, solare e piena di voglia di vivere: era sveglissima, pur non avendo studiato molto».

Rosina Lucchetti è nata a Chiaravalle il 25 dicembre 1920 ed anche i generi, Tullio Buratti e Franca Ramazzotti, sono assai conosciuti in città. Rosina in questo periodo sta lottando anche contro Covid ed è ricoverata alla Mastai Ferretti di Senigallia.

Laura Buratti ne parla sempre con tanto affetto e simpatia. «Non era bellissima, nonna, ma aveva successo, tanto che aveva rubato nonno Mario ad una più bella mentre lavorava un periodo in comune: era scaltra e furba. Ha gestito il negozio vicino al Piccadilly che prima era una bottega con alimentari, giocattoli e c’era sempre un via vai di gente perché lei le persone le attirava proprio: era talmente brava a gestire – scherza Laura – che era sempre piena di buffi ma lei con una magnata risolveva tutto. Si mascherava sempre ai pranzi e portava allegria. E diceva “me sveglio alla mattina e me dico allo specchio quanto è bella Rosina, quanto voglio be’ a Rosina”. Non era cattiva ma aveva una dose di sano egoismo. Al funerale della sorella ha visto un loculo che le piaceva e subito è andata a comprarlo!».

«Dopo il primo marito ne ha preso un altro, Salvatore, e sono andati a vivere a Campi di Norcia ma poi lui è deceduto: lei è rimasta lì per tanti anni, d’estate, perché era diventata amica di tutti, ha fatto persino sposare la gente, anche il dottore zitello del paese! Poi, una volta single, mi ha fatto scrivere sul giornale che era pronta per il prossimo volo! Diceva di volere sempre una compagnia. Poi si è presentato uno che era divorziato: portava i cioccolatini ma lei voleva solo vedovi, quindi i divorziati li scaricava. Alla fine è stata compagna per circa 18 anni di Aldo di Corinaldo e abbiamo fatto un altro matrimonio a 70 anni: ci invitava sempre tutti a mangiare a Ripe dove viveva e noi nipoti ci andavamo sempre. Amava cucinare anche se si presentavano 20 persone: in un attimo era una festa. E’ sempre stata un esempio di vita, ha sempre amato la vita!».

Le memorie belle di Laura Buratti tratteggiano una nonna speciale, Rosina Lucchetti, che di anni oggi ne fa 100. Tutti sono certi che batterà anche il Covid maligno che gli ha giocato un brutto tiro proprio nel periodo di Natale. Auguri nonna Rosina!

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche