Connect with us

Breaking news

ANCONA / Arresto dopo lo sbarco, nello zainetto tre chili di cocaina

I tre panetti sequestrati a un 29enne arrivato al porto col traghetto dall’Albania, valore di circa 250 mila euro

ANCONA, 1 dicembre 2021 – I militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Ancona, hanno tratto in arresto un cittadino italiano 29enne, originario della Campania, trovato in possesso di quasi 3 kg di cocaina purissima destinata allo spaccio.

L’operazione rientra nell’ambito di specifiche attività investigative volte a prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari in forza al Comando Provinciale del capoluogo dorico hanno individuato il sospetto nel corso dei servizi quotidianamente svolti anche in ambito portuale. L’uomo, dopo essere sbarcato da una nave proveniente dall’Albania, è uscito a piedi dallo scalo e si è diretto verso il centro cittadino con uno zaino in spalla.

I finanzieri hanno proceduto a un prolungato pedinamento della persona sospetta nel cuore della città e dopo essere prontamente intervenuti sono riusciti a rinvenire tre panetti confezionati all’interno dello zaino che dal successivo esame speditivo mediante reagentario, drop-test, sono risultati essere cocaina del peso complessivo di 2,844 kg, per un controvalore alla vendita al minuto di circa 250 mila euro. 

Il 29enne è stato arrestato e portato in carcere, mentre sono stati sequestrati lo stupefacente, un’autovettura, tre telefoni cellulari e 6 mila euro in contanti.

Le attività d’indagine e di controllo del territorio attuate dalle Fiamme Gialle doriche nell’ambito del contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, anche al porto, rappresentano un’ulteriore prova dell’importanza della rete dei controlli nello specifico settore a tutela della legalità, della sicurezza e della salute della cittadinanza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi