Connect with us

Marche news

COLDIRETTI / Orto sociale: primo mezzo quintale di verdure alle famiglie bisognose

carletti nell'orto sociale con i detenuti
Andreoli immobiliare 01-07-20

Al carcere di Barcaglione il reinserimento dei detenuti avviene anche grazie a donazioni di cibo e prodotti coltivati: la consegna al Mercato Dorico di Campagna Amica

ANCONA, 28 luglio 2021 – Il reinserimento sociale del detenuto passa anche attraverso qualcosa di tangibile che viene restituito alla comunità. In gergo si chiama “giustizia riparativa” e ad Ancona si traduce ora con le donazioni di cibo e prodotti dell’orto coltivati dai detenuti del carcere di Barcaglione, destinati alle famiglie in difficoltà.

consegna mercato Coldiretti

Prima consegna l’altro ieri al Mercato Dorico di Campagna Amica quando la direttrice della struttura carceraria Manuela Ceresani ha incontrato la presidente di Coldiretti Marche, Maria Letizia Gardoni, e l’assessore comunale ai Servizi Sociali, Emma Capogrossi, facendo scaricare sul posto mezzo quintale di ortofrutta. Qualità a chilometro zero e dall’alto valore sociale.

«Mi sono avvicinato a questa attività – racconta un detenuto 35enne – e mi è piaciuta da subito perché mi permette anche di imparare un lavoro. Il prossimo febbraio finirò di scontare la mia pena e mi piacerebbe trovare un lavoro in agricoltura».

Nel carcere di Barcaglione sono circa 60 i detenuti che si occupano, in forma volontaria, dell’orto sociale. Il primo passo verso l’azienda agricola vera e propria dove si producono olio extravergine di oliva dall’oliveto, miele dalle arnie e, ultimamente, anche formaggi e latte con un gregge di 20 pecore e il caseificio interno. Ora parte del raccolto dell’orto sociale andrà alle famiglie in difficoltà.

Maria Letizia Gardoni ed Emma Capogrossi

«L’orto sociale – spiega la direttrice Ceresani – è un’attività dell’istituto che con Coldiretti ha trovato una prima connessione con l’esterno. Adesso c’è questo ulteriore sviluppo di condivisione con i cittadini di Ancona. Un “restituire” del detenuto riconosciuto colpevole che con il suo lavoro rende qualcosa alla comunità».

Un progetto che Coldiretti, già impegnata nella solidarietà per dare una mano alle persone in difficoltà economiche, soprattutto nel corso della crisi pandemica (consegnati nella sola provincia di Ancona oltre 11mila chili di prodotti alimentari Made in Italy, a chilometro zero e di altissima qualità), ha subito sposato attraverso il tutor dell’orto Antonio Carletti, presidente di Federpensionati Coldiretti Ancona, che collabora con Sandro Marozzi, l’agronomo di Barcaglione.

«Un progetto che è diventato un modello di riferimento per tutta la regione – ha spiegato la presidente Gardoni – la solidarietà è un aspetto sul quale continueremo a concentrarci perché l’agricoltura e il cibo sano possono essere elementi di appiglio e di fiducia per tante persone che oggi chiedono aiuto».

Plaude all’iniziativa l’assessore Capogrossi. «Nel corso della pandemia – ha detto – Coldiretti ha dimostrato attenzione e sensibilità verso le famiglie più fragili già seguite dal Comune e quello di oggi è un ulteriore tassello nella vicinanza a persone in difficoltà».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Cronaca5 ore fa

Jesi / Brucia il computer, ci vogliono i Vigili del Fuoco

Intervento della squadra cittadina nella serata di ieri, nessuna persona coinvolta ma danni di Redazione Jesi, 2 febbraio 2023 –...

Bassa Vallesina6 ore fa

Falconara / Incidente all’Api, tanto fumo ma nessun danno a persone e cose

Una quantità di combustibile era trafilata da una valvola, situazione prontamente risolta dal personale interno della raffineria, addestrato per far...

Attualità7 ore fa

Sanità / Medici di famiglia, i dottori Gagliardini ed Ercolino a Cingoli e Filottrano

Lo ha comunicato l’assessore Filippo Saltamartini dopo il confronto avuto con la Direzione dell’Ast Ancona e con il Distretto competente...

Attualità9 ore fa

Provincia / Open day per il rinnovo dei passaporti

Le date delle aperture straordinarie nei Commissariati di Jesi, Fabriano, Senigallia e Osimo, con accesso libero e senza prenotazione in...

Alta Vallesina11 ore fa

Fabriano / Subaffitto Agricom, l’interpellanza di Fabriano Progressista

Torna d’attualità la questione dell’azienda agraria comunale Fabriano, 2 febbraio 2023 – Premesso che con delibera di giunta del 21/03/2022...

Eventi12 ore fa

Montecarotto / A teatro una rassegna da “perdere la testa”

Dal 17 febbraio i quattro appuntamenti tra “amore e follia”, a chiudere il calendario lo spettacolo di “Malati di niente”...

carabinieri stazione sassoferrato carabinieri stazione sassoferrato
Alta Vallesina12 ore fa

Sassoferrato / Compra un Apple Watch online ma viene truffato

Denunciato un 40enne residente nella provincia di Fermo per truffa di Redazione Sassoferrato, 2 febbraio 2023 – I Carabinieri hanno...

Alta Vallesina14 ore fa

Fabriano / Ambito 10, ecco il registro assistenti familiari

Il Registro Assistenti Familiari: uno strumento in più per favorire le famiglie e aiutare lavoratori e lavoratrici del settore di...

Attualità18 ore fa

Tradizioni / Dopo i Giorni della Merla ecco Candelora: «Dell’inverno semo fora?»

Un’altra ricorrenza della tradizione popolare che cade oggi 2 febbraio e sancisce la fine o il prosieguo dell’inverno di Cristiana...

Primo piano19 ore fa

L’intervista / Roberto Mancini: «Marche regione da podio, Jesi sul gradino più alto»

«Spero davvero che tra qualche tempo sia Ancona che Ascoli possano tornare in serie A, sarebbe un bel traguardo per...

Meteo Marche