Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Barriere architettoniche, non si conosce la road map

Andrea Giombi (Fabriano Progressista) ha depositato un’interpellanza per il prossimo Civico Consesso

 

Andrea Giombi

FABRIANO, 22 giugno 2020 – Conoscere lo stato attuale del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche. La richiesta di inserire l’atto nella prossima seduta del Consiglio Comunale è del consigliere comunale di Fabriano Progressista, Andrea Giombi, che con una interpellanza, riporta in Assemblea una mozione protocollata il 17.08.2017 sempre dallo stesso gruppo consiliare. «In ambito nazionale i Piani Eliminazione Barriere Architettoniche – spiega Giombi – sono disciplinati dalla L. 41/1986 e dalla L. 104/1992. La legge del 28 febbraio 1986 n. 41 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Finanziaria 1986)” è la prima normativa che li introduce, prevedendo che, per gli edifici pubblici già esistenti e non ancora adeguati alle prescrizioni della normativa vigente in materia di barriere architettoniche, “dovranno essere adottati da parte delle Amministrazioni competenti piani di eliminazione delle barriere architettoniche entro un anno dalla entrata in vigore della presente legge”: art. 32 comma 21. Con la legge del 5 febbraio 1992 n. 104 “Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate” l’ambito di applicazione dei Piani è stato esteso ai percorsi e agli spazi pubblici in riferimento “all’individuazione e alla realizzazione di percorsi accessibili, all’installazione di semafori acustici per non vedenti, alla rimozione della segnaletica installata in modo da ostacolare la circolazione” delle persone disabili: articolo 24 comma 9».

Dal quadro normativo, Giombi, sposta l’attenzione su quello sociale: «È un dovere giuridico ed etico per una pubblica amministrazione eliminare le barriere architettoniche, che di fatto umiliano i cittadini disabili. Inoltre ritenuto che realizzare tale intento è un segnale di politica nobile che fortifica il senso di appartenenza alla Comunità comunale, ancora più necessario in questo momento delicato dovuto alla pandemia da covid 19. Tale questione – sottolinea – è stata oggetto di dibattito consiliare già con la mozione protocollata il 17.08.2017 dal gruppo consiliare Fabriano Progressista e constatato che l’attuale maggioranza di governo cittadino ha promesso la realizzazione dei cc.dd. PEBA, si interpella l’Amministrazione comunale al fine di richiedere l’illustrazione dello stato attuale del piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, dopo la presentazione di un primo stralcio nel novembre del 2017 all’Istituto Morea di Fabriano. Nello specifico – conclude – si chiede anche di conoscere lo stato attuale della realizzazione concreta in favore della cittadinanza del piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche in Città».

( d. g.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche