Connect with us

Cronaca

JESI / ANNIVERSARIO DEL XXV APRILE TRA LIBRI E PROIEZIONI

JESI, 20 aprile 2016 – La presentazione del libro di Roberto Lucioli e Simone MassaccesiIl caso Tiraboschi” (Politica e guerra di Liberazione nella Resistenza Marchigiana), in programma domani 21 aprile, alle ore 18, al Palazzo dei Convegni di Corso Matteotti aprirà la lunga serie di manifestazioni indette dal Comune per ricordare il 71° anniversario della Liberazione.  Alla realizzazione ed alla promozione di queste iniziative hanno contribuito alcune associazioni locali; nel caso del libro, edito da Affinità elettive, la presentazione è a cura del Centro Studi Pietro Calamandrei che si avvarrà di Patrizia Rosini per la presentazione.

festaIl secondo appuntamento è per sabato 23 aprile, alle ore 14,30, quando gli studenti delle classi II B e II C dell’Istituto di istruzione superiore “G. Galilei” di Jesi e le associazioni combattentistiche e d’Arma si ritroveranno in Piazza Indipendenza, luogo di partenza per raggiungere i vari Cippi dei caduti disseminati nelle campagna ed il Famedio del Cimitero per deporre corono di alloro.

Di quanto programmato per il 25 aprile abbiamo già scritto a parte; ricordiamo che in quella giornata si svolgerà “La Memoria va in bici”, una pedalata di 16 chilometri che porterà gli studenti di Jesi e di Moie di Maiolati sui luoghi che hanno visto la barbarie della guerra. La cittadinanza è stata invitata, in particolare, al momento commemorativo della sfilata dall’Arco Clementino a Piazza Indipendenza dove, alle ore 12,00, è prevista la celebrazione ufficiale che contempla l’Onore ai Caduti, il saluto del sindaco, Massimo Bacci ed un intervento commemorativo di Ero Giuliodori.

Altro momento rievocativo è previsto nell’aula consiliare del Comune per la mattinata di giovedì 28 aprile; alle ore 09,30 i Consiglieri comunali ed il pubblico assisteranno alla proiezione del video realizzato dagli studenti dell’Istituto superiore “G. Galilei” per il concorso nazionale promosso dall’Associazione nazionale mutilati invalidi di guerra (Anmig); iniziativa che già in passato ha visto la scuola jesina primeggiare a livello nazionale.

Chiusura di festeggiamenti venerdì 29 aprile, alle ore 17,00 al Palazzo dei Convegni; qui è prevista la proiezione di quello che è diventato un documento visivo della repressione nazifascista durante gli anni della dittatura, vale a dire il film “Roma città aperta”, opera di Roberto Rossellini con Anna Magnani e Aldo Fabrizi. Presente lo storico Riccardo Ceccarelli, toccherà al prof. Vittorio Massaccesi il compito di presentatore dell’evento voluto dall’Anmig.

Come si può intuire e come sottolineato in conferenza stampa dai vari rappresentanti delle associazioni e scuole coinvolte, oltre che dall’assessore Luca Butini, saranno tanti i giovanissimi coinvolti in queste manifestazione che vogliono ricordare a tutti un periodo ed eventi drammatici della storia nazionale e locale.

(sedulio.brazzini@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche