Connect with us

Cronaca

JESI / Elezioni: Riformisti pronti per le prossime amministrative

Il portavoce Francesco Rossetti: «Oltre le ideologie e i partiti: il civismo ha fatto bene alla città»

JESI, 7 gennaio 2022Le mura di Jesi, il tricolore e le dodici stelle che richiamano l’Unione Europea: i Riformisti per Jesi presentano il simbolo con il quale concorreranno alla prossima tornata elettorale per il Comune di Jesi.

Al centro Francesco Rossetti e Massimo Rossello

«Un percorso intrapreso nei mesi scorsi con le forze rifomiste della città – ha detto Silvia Rosati -. Guardiamo al cambiamento senza pregiudizi ideologici: contribuiremo alle prossime elezioni con una lista civica, un programma e un simbolo».

Andreoli immobiliare 01-07-20

Portavoce della nuova realtà è Francesco Rossetti, già consigliere comunale: «Siamo un gruppo eterogeneo, qualcuno viene dalla politica, altri dall’associazionismo: stiamo lavorando al programma».

A sinistra Silvia Rosati

A proposito della città oggi, Rosetti ha spiegato: «Occorre investire ancora sul sociale» e sul fronte lavoro «multinazionali in partenza (Caterpillar, ndr) e in arrivo: per noi Amazon è un “sì” forte e netto. A Jesi il civismo ha portato risultati importanti: la ritengo una buona partenza per costruire la città del futuro».

Il comitato sta lavorando anche alla nascita di un’associazione culturale dei Riformisti. Presenti questa mattina al Caffè Imperiale Marco Cesarini, coordinatore di Italia Viva, e Massimo Rossello, che ha illustrato il simbolo.

Il direttivo dei riformisti è composto da Francesco Rossetti, Enrico Brazzini, Enrico Filonzi, Matteo Bitti, Nicolò Capilupo e Mattia Morbidoni.

(e.d.)                                     

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi