Connect with us

Lettere & Opinioni

JESI / Fiab Vallesina: «Chiediamo una rastrelliera coperta per bici all’ospedale»

Ospedale Carlo Urbani Jesi

La richiesta all’Amministrazione comunale: «Al “Carlo Urbani” non ci sono parcheggi per biciclette, ormai è una necessità»

JESI, 21 settembre 2021 – La Fiab Vallesina (Federazione italiana ambiente e bicicletta) sta muovendosi per chiedere all’Amministrazione comunale di Jesi l’installazione di una rastrelliera coperta per biciclette presso l’ospedale “Carlo Urbani.

Attualmente, per chiunque si voglia recare presso il nosocomio cittadino in bicicletta, che sia esso un dipendente dell’azienda o un utente, si trova a non avere molta scelta nel dove parcheggiare il proprio mezzo in tranquillità e in sicurezza, dato che mancano spazi idonei e a uso esclusivo.

Per questo, crediamo che la predisposizione di una rastrelliera coperta sia ormai una necessità, anche perché già diverse decine di dipendenti si recano a lavoro su due ruote. L’iniziativa può fungere, inoltre, da stimolo a muoversi in maniera sostenibile anche ad altri lavoratori.  Gli utenti che si recano all’ospedale di Jesi per questioni non urgenti o di natura burocratica potranno così beneficiare di un parcheggio garantito e rapido, anche a vantaggio della situazione dei posteggi delle auto, che in determinate ore della giornata risulta congestionata e drammatica.

Sono da sottolineare e ribadire gli effetti positivi a favore dell’ambiente, ma anche e soprattutto a favore della salute di ogni singolo individuo. Adottare un tale stile di vita, infatti, può migliorare notevolmente la salute e combattere la sedentarietà. 

Uno studio condotto nel 2010 dal titolo “ Health benefits of cycling: a systematicreview (Oja&AL, Scandinavian Journal of Medicine&Science in sports, 2010) mostra come recarsi a lavoro due volte al giorno tutti i giorni lavorativi possa migliorare l’incidenza della mortalità, ridurre fattori di rischio per diabete, cancro e ipertensione, promuovere il miglioramento della forza muscolare e incentivare la diminuzione del Bmi (Indice di massa corporea). L’incidenza dei benefici è chiaramente rapportata alle ore passate a pedalare.

Per questi motivi, la Fiab Vallesina invita l’Amministrazione comunale a prendere in considerazione la proposta, per dare un ulteriore forte segnale di sensibilità alla causa ambientale e fornire al cittadino un servizio divenuto ormai necessario.

Buona pedalata a tutti!

Fiab Vallesina

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche