Connect with us

Cronaca

JESI / Rete di solidarietà, Antonio Mastrovincenzo: «Volontariato ricchezza umana»

San Vincenzo de Paoli, Croce Rossa, ImpAct, Protezione Civile e Comunità di Sant’Egidio uniti per fare del bene

JESI, 15 giugno 2020 – Una rete di solidarietà che si è rafforzata durante l’emergenza. Una rete già solida, formata da Croce Rossa, ImpAct, Protezione Civile, San Vincenzo de Paoli e Comunità di Sant’Egidio.

I rappresentanti di questi corpi solidali si sono riuniti oggi presso l’oratorio della chiesa di San Francesco di Paola – presente anche il parroco, don Vittorio Magnanelli – per un incontro con il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, e  Gabriele Cinti, presidente della Conferenza di San Vincenzo di Jesi Centro.

L’associazione assiste da 124 anni le famiglie bisognose e gli ultimi della società, come i detenuti e le loro famiglie. Grazie alle visite domiciliari e alla consegna di viveri, intimo, cancelleria per bambini e altri beni indispensabili, la San Vincenzo assiste circa 400 jesini, l’1% della popolazione, ovvero il 30% degli indigenti di Jesi.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Molti, tra loro, i bambini in età anche pre-scolare, e molte anche le persone che sono tornate a bussare alle porte dell’associazione a causa del Covid.

«Sono cresciuto con il volontariato – ha detto Antonio Mastrovincenzo -, tra disabili e senzatetto de La tenda di Abramo. Nelle Marche ci sono circa 2.500 associazioni di volontariato, che sono una ricchezza rara a livello umano e che otterranno il nostro sostegno economico. La penso come il nostro presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: il volontariato è l’Italia che dà fiducia e che ricuce».

Elisa Ortolani

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche