Connect with us

Attualità

JESI/ TASSA DI SOGGIORNO, SECONDA TRANCHE DI MANIFESTAZIONI FINANZIATE

comune di jesi

La giunta delibera la seconda tranche di eventi e manifestazioni finanziate con i proventi della tassa di soggiorno. Si consolida il legame con il Comune di Apiro

JESI, 11 agosto 2019Secondo flusso di finanziamenti derivanti dagli introiti generati dall’imposta di soggiorno. Entrata in vigore nell’aprile dello scorso anno (leggi l’articolo), la tassa va a finanziare per quest’anno eventi e manifestazioni.

La scorsa edizione di Pikkanapa in piazza Federico II

Lo scorso mese di giugno la tassa ha permesso al Comune di sostenere, con circa 18mila euro, tre eventi (leggi l’articolo) stabiliti dalla giunta in base alle richieste «in ragione delle forti potenzialità promozionali e turistiche». Ora la seconda tranche spalmata su altre associazioni ed enti.

Sono cinquemila gli euro per l’associazione Pikkanapa per la realizzazione del Festival e della Mostra Mercato del peperoncino e della canapa, VI edizione, che si terrà a fine mese. «Iniziativa ormai ampiamente consolidata in grado di attrarre nel centro storico di Jesi operatori e visitatori provenienti da tutta Italia» si legge nella delibera. Altri tremila euro sono stati indicati per la Fondazione Federico II Hohenstaufen Jesi Onlus «per la realizzazione del progetto intitolato “Musei, storia, enogastronomia. Intreccio di percorsi culturali per lo sviluppo del territorio” destinato alla promozione e valorizzazione degli istituti culturali jesini attraverso appuntamenti incentrati sulla storia dell’alimentazione e del territorio con cene a tema e momenti di divulgazione». Mille euro all’associazione Cjmae (Club Jesino Moto e Auto d’Epoca) per la realizzazione dell’evento “Dalla città di Federico II”, XXI edizione del raduno di auto storiche omologate tenutosi lo scorso giugno nel centro storico. Altrettanti sono andati all’associazione culturale Res Humanae a sostegno della pubblicazione del libro di Marco Torcoletti «dedicato al vecchio ospedale sanatorio Augusto Murri, struttura inaugurata alla fine degli anni 30 la cui vicenda è strettamente legata alla storia della città».

Il Festival Terranostra

Un sostegno importante, pari a 11.200 euro, anche all’organizzazione degli spettacoli della rassegna “Terra Nostra in Tour…a Jesi” legata al Festival del Folklore di Apiro, e alla redazione, da parte della scrittrice Chiara Iacobelli, «di articoli promozionali dedicati ai personaggi storici di Jesi e del territorio pubblicati sul blog Huffington Post». Si rinnova e consolida quindi l’intenzione di dare «continuità e maggiore spessore alla manifestazione “Terra Nostra in tour…a Jesi” rinnovando e consolidando anche per l’anno 2019 la collaborazione con il Comune di Apiro e con la direzione artistica del “Festival del Folclore di Apiro”, tra le maggiori rassegne internazionali di danze e canti della tradizione folk mondiale». Il Festival del Folklore di Apiro è giunto quest’anno alla 49esima edizione: «Rappresenta – si legge nella delibera pubblicata sul portale dell’Ente – una delle più antiche ed importanti manifestazioni folcloristiche organizzate in Italia e che nelle ultime sei edizioni gli spettacoli della rassegna Terra Nostra in Tour ospitati a Jesi hanno ottenuto un eccellente riscontro di pubblico rappresentando un’ottima occasione di promozione della città nonché di animazione del centro storico con evidenti ricadute sulle attività commerciali che vi insistono».

(e.d.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.