Connect with us

Altri sport

JESI / TIRRENO ADRIATICO, IL GIORNO DOPO: NUMERI DA RECORD

Circa 8000 presenze lungo l’ultimo chilometro. 2500 visitatori alla mostra delle bici d’epoca. I nomi dei premiati per le vetrine più belle dei commercianti

JESI, 19 marzo 2019 – Lo spettacolo del ciclismo è tornato a Jesi, dal vivo, dopo 34 anni e sul traguardo di Viale della Vittoria, un chilometro di colori e di persone festanti, è arrivato primo Julian Alaphilippe.

Sul piano tecnico il francese, nel dopo gara, in conferenza stampa ha dichiarato: “È stata una sorpresa per me alzare le braccia. Ero a ruota di Richeze che ha fatto una accelerata pazzesca. Al cartello dei 200 metri, ho dato tutto fino al traguardo. Sono contento di aver vinto ma è davvero un grande successo di tutta la squadra, abbiamo lavorato tanto tutto il giorno”. 

La manifestazione ha avuto un successo notevole, forse oltre ogni aspettativa.

Sin dal giorno della sua presentazione, il 12 gennaio presso il salone di vendita di biciclette Velò dell’ex corridore professionista Simone Stortoni in via Marconi, per proseguire con la serata al teatro Pergolesi del 4 marzo scorso con la presenza di Marino Bartoletti, Roberto Mancini e Davide Cassani, il comitato organizzatore, con la collaborazione dell’amministrazione comunale di Jesi con in testa il sindaco Massimo Bacci e l’assessore allo sport Ugo Coltorti, ha fatto le cose in grande e di questo bisogna darne atto.

tirreno adriatico-58 tirreno adriatico-52 tirreno adriatico-47 tirreno adriatico-35 tirreno adriatico-15 tirreno adriatico-13
<
>

Comitato organizzatore composto dal presidente onorario Roberto Mancini e presieduto da Marco Scarponi, fratello di Michele, oltre al vice presidente Diego PierelliEddo Romagnoli, Giorgio Federici, Ernesto Sopranzetti, Giordano Giuliani, Giancarlo Catani, Riccardo Fioretti, Marco Belardinelli ed il prof. Massimo Ippoliti.

Un evento importante per il territorio. (tutte le foto qui)

Lungo il percorso cittadino, ma anche ai passaggi in tutte le località della Vallesina, tantissima gente.

Una prima stima parla di oltre 8000 persone lungo l’ultimo chilometro che va dall’incrocio di viale della Vittoria con via Erbarella fino al traguardo.

Romagnoli, Luna, Catani

Un prestigio per la città che ha risposto alla grande. Basti pensare che alla mostra allestita a palazzo dei Convegni delle bici d’epoca si sono presentate oltre 2500 persone. 

La bontà del lavoro fatto da tutti lo testimoniano insomma i numeri, il seguito mediatico e il pubblico presente dal vivo. Un evento unico nel suo genere a cui la gente ha dimostrato di sapersi affezionare e gradire.

Poter assistere dal vivo al passaggio della carovana e dei corridori è qualcosa di bello e unico.

Il momento della premiazione per le vetrine

Siamo certi che l’appuntamento appena consumato abbia maturato l’idea di riprovarci magari puntando, perché no, ad una tappa del giro d’Italia.

Anche i commercianti si sono adoperati quasi totalmente alla buona riuscita della manifestazione e lungo il viale della Vittoria, e non solo, tutti erano aperti e le loro vetrine colorate a festa in tema appunto della giornata.

A coinvolgerli soprattutto Luciano Pacenti. Alla fine ci sono stati anche i vincitori per le vetrine più belle: primo classificato il parrucchiere Stefano Lillini, secondi a pari merito Luana Carotti e Pausa caffè.  

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.