Connect with us

Marche news

LAVORO / Sono 894 le lavoratrici che hanno lasciato alla nascita di un figlio

Dato 2019 allarmante anche nelle Marche, numeri in continua crescita da anni

ANCONA, 5 luglio 2020 – Nel 2019 nelle Marche sono 894 le avoratrici che hanno lasciato il lavoro alla nascita di un figlio, (+3,2% rispetto all’anno precedente).

È quanto emerge dai dati dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e forniti dalla Cgil Marche, relativi alle dimissioni convalidate presso gli uffici territoriali dell’Inl.

Daniela Barbaresi

«Un dato allarmante anche perché si tratta di numeri in continua crescita da anni – dichiara Daniela Barbaresi, segretaria generale Cgil Marche -, è una scelta alla quale troppe donne sono spesso costrette a causa della mancanza di risposte: dalla rigidità degli orari di lavoro alla mancanza di una adeguata rete di servizi accessibili anche sul piano economico».

Da troppi anni, fa notare la segretaria generale Cgil, «anziché investire in asili nido si è preferita la strada della monetizzazione dei bisogni che ha portato a bonus di ogni genere. Il fallimento di quelle politiche è sotto gli occhi di tutti e oggi è necessario invertire la rotta per garantire i diritti dei bambini coniugandoli con i diritti dei loro genitori, ma soprattutto quelli delle loro mamme».

A livello nazionale sono 37 mila le lavoratrici dipendenti che hanno lasciato il lavoro entro i primi tre anni alla nascita di un figlio, segno che ancora oggi conciliare lavoro e maternità è percorso pieno di ostacoli, spesso insormontabili.

Tra le principali ragioni delle dimissioni si segnalano la difficoltà di conciliare l’occupazione con le esigenze di cura dei figli per assenza di una rete parentale di supporto, per il mancato accoglimento al nido così come i costi troppo alti di asilo nido e baby sitter.

Pesano poi le ragioni legate alle rigidità nelle aziende in cui le lavoratrici erano occupate. Situazioni, peraltro, rese oggi ancor più difficili a causa del il coronavirus.

Dati che pongono interrogativi, fra l’altro, se confrontati con il forte declino demografico che pesa sull’Italia e soprattutto sulle Marche. Conclude Daniela Barbaresi: «Per sostenere la conciliazione tra la propria attività professionale e il lavoro di cura, il cui carico non può e non deve essere sostenuto solo dalle lavoratrici, ma condiviso tra uomini e donne, è necessario un forte investimento nel sistema di welfare a partire dalla scuola per l’infanzia nella fascia 0-6 anni, oltre a una forte azione nei luoghi di lavoro per garantire orari e organizzazione del lavoro che risponda ai bisogni di flessibilità di lavoratrici e lavoratori e non solo delle imprese».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Cronaca3 ore fa

Jesi / Il Brand Festival ricorda il sorriso di Martino Lombardi

Con lo “smile blu”, il simbolo che identifica la manifestazione, consegnato ai familiari dell’imprenditore scomparso in occasione del Main event...

Sport4 ore fa

Basket / Buona la prima per la General Contractor Jesi 

Espugnata Imola con il punteggio di 71-77, top scorer dell’incontro Marulli con 19 punti Jesi, 3 ottobre 2022 – Debutto vincente per...

Attualità5 ore fa

Cupramontana / Spente le luci su una Sagra dell’Uva caratterizzata dall’entusiasmo

«Bilancio estremamente positivo, dopo due anni di restrizioni siamo tornati di nuovo a festeggiare in amicizia e con intelligenza», sottolinea...

Marche news5 ore fa

Covid-19 / Nessun decesso, ma l’incidenza cresce ancora

Stabili i ricoveri intensivi e semi intensivi, crescono a 75 i non intensivi di Redazione Ancona, 3 ottobre 2022 –...

Bassa Vallesina9 ore fa

Chiaravalle / Pizzicato dai Carabinieri mentre tenta furto su auto in sosta

I militari hanno sorpreso un 27enne a frugare nel cruscotto di una Citroën c3 in sosta nel centro cittadino di...

Cronaca9 ore fa

Jesi / Controlli, spintona i Carabinieri e tenta di allontanarsi: arrestato

I militari erano intervenuti in un locale del centro su richiesta della titolare per problemi insorti con alcuni avventori di...

Alta Vallesina10 ore fa

Fabriano / Controlli interforze, nessuna violazione riscontrata

In azione Polizia, Carabinieri e Polizia Locale di Redazione Fabriano, 3 ottobre 2022 – Sono stati effettuati, nello scorso fine...

Alta Vallesina10 ore fa

Fabriano / Laboratorio 10 a tutta velocità con la mototerapia

lI format è stato ideato dal freestyler internazionale Vanni Oddera e portato sul nostro territorio dall’Asd Sorrisi e Motori di...

Alta Vallesina11 ore fa

Cupramontana / Festa dell’Uva, troppo alcol al volante denuncia e sanzioni

In azione i militari della compagnia di Fabriano, cinofili di Pesaro e il Nucleo operativo e radiomobile di Redazione Cupramontana,...

Cronaca14 ore fa

Jesi / Se le danno e poi fuggono all’arrivo delle forze dell’ordine

Sabato sera “caldo” quello appena trascorso, scoppia parapiglia tra giovanissimi presso il Mc Donald‘s di Redazione Jesi, 3 ottobre 2022...

Meteo Marche