Connect with us

Attualità

MOIE / “Puliamo il mondo”, all’opera 70 alunni della primaria con guanti e sacchi

Le classi quinte dellaMartin Luther King hanno passato al setaccio diverse zone: raccolti 200 kg di rifiuti

MOIE, 24 settembre 2021 – È tornata anche quest’anno l’iniziativa “Puliamo il mondo”.

Circa settanta alunni delle tre classi quinte della scuola primariaMartin Luther King” di Moie hanno passato al setaccio, questa mattina, le zone limitrofe all’area equestre, una parte di via Vallati, di via Pianello, via Fonde San Pietro e il tratto iniziale pianeggiante di via Boccolina, nell’ambito dell’iniziativa promossa a livello nazionale da Legambiente, cui l’istituto comprensivo “Carlo Urbani, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Maiolati Spontini, aderisce, ormai da oltre vent’anni.

Muniti di guanti e sacchi per l’immondizia, i giovani hanno raccolto cartacce e rifiuti di vario tipo, fra cui due pneumatici, una canna fumaria in ferro, un rotolo di rete metallica, cassette di plastica, bottiglie di vetro, per un totale di 200 kg di rifiuti, poi presi in carico dagli operai del Comune per il corretto recupero e smaltimento.

«Siamo contenti di aver organizzato questa iniziativa – spiega l’assessora alla Pubblica istruzione, Beatrice Testadiferro – che si ripete dal 1999. Ringraziamo l’istituto comprensivo “Carlo Urbani” e le insegnanti che a pochi giorni dall’avvio dell’anno scolastico hanno aderito all’uscita e saputo coinvolgere gli alunni e le alunne come pure l’Ufficio tecnico con il geometra Claudio Omenetti, che ha seguito dal punto di vista operativo il progetto insieme con Legambiente, gli autisti e l’Ufficio servizi educativi, che ha provveduto a fornire la merenda».

Alla mattinata hanno partecipato le insegnanti Elisa Scarciello, Rosella Cerioni e Paola Gabrielli. Terminata la raccolta, le bambine e i bambini hanno consumato la merenda offerta dal Comune a base di pane integrale e olio prodotto con le olive della Casa dell’Olio e della Biodiversità di Maiolati Spontini. 

Sono intervenuti, per far sentire la loro vicinanza e partecipazione all’iniziativa, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Carlo Urbani” Vincenzo Moretti, le consigliere comunali Romina Pieralisi e Monica Bocci, quest’ultima con la delega all’ecologia, il vice presidente Leonello Negozi e la segretaria Patrizia Pieretti del Circolo Azzaruolo di Legambiente di Jesi, la presidente dell‘Avis di Moie, Simonetta Scortichini, con un gruppo di cinque volontari e il geometra comunale Claudio Omenetti

La consigliera Monica Bocci ha commentato la frase simbolo “qualcuno lo raccoglierà”, con cui Legambiente invita a riflettere e concentra il senso dell’iniziativa, sottolineando come «è il pensiero di ognuno di noi perché di solito, quando vediamo dei rifiuti gettati e abbandonati, la prima cosa che ci viene in mente è che ci sono gli addetti alla raccolta che provvederanno a rimuoverli. Ma se quel qualcuno fossimo proprio noi? I bambini in questo possono insegnarci tanto perché la loro sensibilità rispetto all’ambiente è senza dubbio superiore di quella di noi adulti. Sicuramente ognuno di noi nel proprio piccolo potrebbe dare un contributo per un ambiente più sano, più pulito e più bello».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche