Connect with us

Redazionali

Calano i prezzi delle assicurazioni auto, ma occhio ai prezzi stracciati

Assicurazione auto

Calo dei prezzi per l’RC auto

Dal 2012 ad oggi si è registrato un costante calo dei prezzi dell’RC auto, grazie anche ad un mercato maggiormente competitivo, che obbliga le compagnie assicurative a proporre polizze più accessibili dal punto di vista economico.In particolare, nel 2018 il calo dei prezzi delle assicurazioni auto si è attestato al 24% e delle assicurazioni moto al 20%.

Parlano le statistiche

Queste percentuali sono confermate dai dati e dai numeri raccolti dall’IVASS (Istituto per la Vigilanza delle Assicurazioni) e dall’ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) che evidenziano una diminuzione complessiva del prezzo medio delle polizze assicurative.
Secondo le statistiche registrate nel database dell’ANIA, nel mese di settembre il prezzo medio lordo per assicurare un’auto, una moto o un ciclomotore si è attestato sui 405 euro.Si tratta di un bel passo avanti rispetto al passato, se si considera come la diminuzione su base annuale sia arrivata all’1,5% e rispetto al 2014 al 17%. In quell’anno, la spesa media era di circa 488 euro.

L’abbassamento dei prezzi

I motivi che hanno favorito l’abbassamento dei prezzi RC auto sono due: il minor numero di incidenti e il minor numero di veicoli circolanti e assicurati.Dal 2000 al 2018 si è quasi dimezzato il numero dei sinistri, quindi le compagnie hanno potuto proporre prezzi più competitivi per gli assicurati.Il minor numero di veicoli circolanti significa meno possibilità di incidenti, ma anche meno possibilità di truffe.
Gli incidenti esposti a rischio frode dal 2016 al 2018 sono infatti calati del 2%. Inoltre, nel 2018 solo l’1,3% del totale complessivo dei sinistri ha rappresentato casi di frode.
Bisogna però guardare anche l’altra faccia della medaglia e fare attenzione a prezzi stracciati, dietro ai quali potrebbero nascondersi truffe e raggiri.Brand spesso sconosciuti offrono online prezzi estremamente vantaggiosi e molto più bassi rispetto alla media nazionale. Queste voci di costo fuori scala attirano gli automobilisti, che rischiano di sottoscrivere polizze fasulle senza alcuna copertura assicurativa.
Al danno si aggiungerebbe la beffa: l’assicurato non solo verrebbe truffato pagando a vuoto, ma dovrebbe sborsare i soldi di tasca sua in caso di incidente, oltre a rischiare una multa fino a 3.396 euro, con tanto di sequestro del mezzo.

Chiedere i preventivi

Per evitare ogni pericolo, basta richiedere un preventivo auto a compagnie solide e affidabili come UnipolSai, che mette a disposizione dei clienti tariffe vantaggiose e molteplici garanzie aggiuntive, da scegliere a seconda dello stile di guida.
Per proteggersi da eventuali raggiri, è sempre consigliabile consultare l’elenco delle compagnie assicurative certificate sul sito dell’IVASS, per essere sicuri al momento della sottoscrizione del contratto.
Se si conosce poco e nulla il nome della compagnia, e i prezzi sono decisamente troppo bassi rispetto alle tariffe standard, è meglio non fidarsi.Non bisogna guardare però solo al risparmio immediato, ma anche a quello futuro.
La sottoscrizione di determinate clausole come infortuni al conducente, assicurazione furto e incendio, assistenza stradale o tutela legale garantisce una maggiore tranquillità e contemporaneamente riduce le eventuali spese future.

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.