Connect with us

Marche news

REGIONE / Riattivazione servizi educativi, sociali e sociosanitari, firmato protocollo d’intesa

Sospesi per l’emergenza Covid, documento sottoscritto a Palazzo Raffaello con l’Alleanza delle cooperative italiane Marche e i sindacati

ANCONA, 10 giugno 2020 – Un protocollo d’intesa per riattivare i servizi educativi, sociali e sociosanitari rimasti sospesi per la pandemia e dare risposte alle famiglie degli anziani, dei disabili, dei minori, delle persone con problemi di salute mentale e delle persone senza fissa dimora.

Il documento è stato sottoscritto questa mattina tra la Regione Marche, l’Alleanza delle cooperative Italiane Marche (Gianfranco Alleruzzo per Legacoop; Stefano Burattini per Agci; Massimo Stronati per Confcooperative Marche, presenti a Palazzo Raffaello) e i rappresentati delle organizzazioni sindacali (Cgil, Cisl e Uil collegati in streaming) nel corso di una videoconferenza a cui hanno preso parte il presidente Luca Ceriscioli dalla sede regionale e il presidente di Anci Marche, Maurizio Mangialardi anche lui in collegamento streaming.

«Sottolineo il valore dell’accordo – ha commentato il presidente Luca Ceriscioli – pensando ai soggetti che sono al centro della nostra azione nel documento: parliamo di anziani, di disabili, di persone con problemi e di infanzia. L’idea è che il rilancio del sistema dopo una crisi così grande, non si fa solo con il sostegno alla ripresa dell’economia in termini di aiuti alle imprese, ma anche accompagnando e sostenendo quel mondo dei servizi che si fa carico delle fragilità».

«Si tratta di una visione, di un modo di declinare il rilancio e lo sviluppo. Questi due aspetti devono andare avanti insieme. In questo momento di cambiamento serve flessibilità per riorganizzare e ricalibrare i servizi tenendo conto di un contesto mutato e serve la collaborazione di tutti per forme nuove che garantiscano la vicinanza alle fasce più deboli e la sicurezza degli operatori. Altro aspetto non banale è la salvaguardia della retribuzione dei lavoratori e l’articolo 7 è un punto particolarmente qualificante dell’accordo perché mira proprio alla tutela salariale con il 100% della contribuzione. Dobbiamo garantire i servizi, garantire che il servizio sia nuovo e che ci siano le imprese preparate a erogarlo. Uno sguardo quindi ampio, che parla di un bene per noi primario ed essenziale. Come Regione e come Asur, che sono i soggetti che intervengono in questa dinamica, mettiamo il massimo di disponibilità perché ci sentiamo protagonisti del percorso del rilancio del sistema con quella logica di visione e coprogettazione fra tutti quei soggetti sociali e datoriali che hanno responsabilità e sensibilità nel concordare questo percorso con estrema concretezza. È il segno che nella ripartenza siamo attenti a tutti i soggetti e questo è un messaggio importante. Nell’emergenza non dobbiamo mai dimenticare coloro che hanno bisogno dell’ordinario».

Gli interventi del presidente regionale dell’Anci, Maurizio Mangialardi, del presidente Legacoop Marche, Gianfranco Alleruzzo, per l’Alleanza delle cooperative Italiane Marche, di Sauro Rossi, segretario generale Cisl Marche, per le organizzazioni sindacali firmatarie, sono disponibili al link: https://youtu.be/6W8SFUcbXXg.

Il Protocollo è finalizzato alla collaborazione tra le parti che si impegnano a dare attuazione, a livello territoriale, all’articolo 48 del decreto legge 18/2020, creando le condizioni per provvedere rapidamente ai bisogni delle persone più fragili nel rispetto del piano individualizzato educativo riabilitativo e salvaguardare la continuità retributiva dei lavoratori.

I gestori dei servizi, che operano in convenzione, concessione o appalto, avvalendosi del personale disponibile già impiegato, anche dipendente da soggetti privati, assicurano la collaborazione attiva con gli Ambiti Territoriali Sociali (Ats) e, nel caso dei servizi sociosanitari, con Asur, impegnandosi a erogare prestazioni in forme individuali domiciliari; prestazioni a distanza; prestazioni rese nel rispetto delle direttive sanitarie negli stessi luoghi dove si svolgono normalmente i servizi senza creare aggregazione per rispondere quanto più possibile alle richieste di sostegno degli utenti.

Quindi, per far fronte alle nuove esigenze insorte a seguito dell’emergenza coronavirus, che ha comportato la sospensione dei servizi educativi e scolastici, delle attività sociosanitarie e socioassistenziali, gli Ats per i servizi sociali e Asur per i servizi sociosanitari, riorganizzano in collaborazione le attività in funzione dei nuovi bisogni delle comunità secondo il metodo della co-progettazione.

Gli Ambiti Territoriali Sociali effettuano una mappatura dello stato dei servizi sospesi o rimodulati a seguito delle disposizioni legate all’emergenza Covid-19; definiscono i criteri di priorità con cui riorganizzare i servizi e le attività stesse, anche in risposta a nuovi bisogni che emergono; attuano la riorganizzazione dei servizi e delle attività avvalendosi delle procedure di co-progettazione da parte degli enti e dei soggetti gestori dei servizi e delle attività in essere al momento della dichiarazione dell’emergenza coronavirus.

Gli interventi compresi nella co-progettazione dei servizi sono effettuati in modo da garantire la tutela della sicurezza e della salute degli utenti e delle loro famiglie, delle lavoratrici e dei lavoratori, attraverso la fornitura dei dispositivi di protezione individuali previsti dalle direttive sanitarie e dalla normativa vigente.

Il Protocollo d’Intesa dura fino al termine dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Cronaca22 minuti fa

Politiche / Jesi unico baluardo del centrosinistra

I dem trascinano la coalizione sfiorando il 30%, ma la crescita maggiore è di FdI che arriva al 21% di Marco...

Alta Vallesina31 minuti fa

Basket Femminile A2 / Halley, terzo posto al torneo di Campobasso

La formazione marchigiana ha superato nella “finalina” la Aran Panthers Roseto di Redazione Matelica, 26 settembre 2022 – In una...

Attualità41 minuti fa

Cingoli / Politiche, scrutini al termine: vince la destra di Giorgia Meloni

Nei nove seggi comunali in testa Fratelli d’Italia con 2.088 voti, segue il Partito Democratico con 679, la Lega Salvini...

Cronaca50 minuti fa

Jesi / Alterco in pizzeria con ombrellate, intervengono Carabinieri

Ieri in piazzale Partigiani una 38enne è entrata inveendo nel locale contro le bariste di Redazione Jesi, 26 settembre 2022...

Cronaca57 minuti fa

Jesi / Prendono a calci l’auto, interviene per fermarli e viene aggredito

Serata movimentata in via Acqua ieri intorno all’ora di cena quando in due hanno cominciato a danneggiare una Panda, proprietario...

Alta Vallesina1 ora fa

Eccellenza / Fabriano Cerreto, blitz in trasferta e aggancio in vetta

Il Fabriano Cerreto si trova ora al primo posto a 7 punti con Fossombrone e Osimana di Redazione Fabriano, 26...

Cronaca5 ore fa

Rosora / A Senigallia e Ostra, per «restituire normalità» – VIDEO

Elisa, Daniele e Lorenzo nelle zone più colpite dall’alluvione in aiuto delle famiglie impegnate a sgomberare le case da acqua...

sagra dell'uva sagra dell'uva
Attualità5 ore fa

Cupramontana / Sagra dell’Uva: in alto i calici per la festa della ripartenza

Prende il via giovedì 29 l’evento al quale tutti i cuprensi sono legati per tradizione, Africa Unite, Willie Peyote e...

Marche news5 ore fa

Maltempo / Allerta meteo anche per oggi

Su tutta la regione Marche sino alle 24 con possibili forti temporali Ancona, 26 settembre 2022 – La Protezione Civile...

Attualità5 ore fa

Falconara / Piazze Mazzini e Catalani, riqualificazione a misura dei cittadini

«Sono spazi significativi della nostra storia e del futuro, vanno valorizzati per ricreare un senso di identità e appartenenza della...

Meteo Marche