Connect with us

Alta Vallesina

Sassoferrato / Ad Urbino gli stati generali del parco nazionale dello zolfo di Marche e Romagna

L’obiettivo è raccogliere pareri di tecnici ed esperti e le attese e pretese della Comunità del Parco alla luce del recente ampliamento territoriale

di Redazione

Sassoferrato, 23 settembre – Si svolgeranno oggi ad Urbino gli Stati Generali del Parco Nazionale dello Zolfo di Marche e Romagna.  

L’obiettivo è raccogliere pareri di tecnici ed esperti e le attese e pretese della Comunità del Parco alla luce del recente ampliamento territoriale.

Ossia fare delle opinioni un patrimonio utile all’elaborazione del nuovo Decreto Ministeriale che regolerà le future attività di progettazione, programmazione e pianificazione del Parco. E quindi dotare e rafforzare il Parco per cogliere tutte le opportunità economiche che ne derivano.

Una giornata dedicata al futuro di un Ente che è nato sì marchigiano nel 2005 ma, con il passaggio di Novafeltria alla Provincia di Rimini, si allargò ufficialmente all’Emilia Romagna nel 2019 ed oggi è in attesa del decreto attuativo del Ministero della Transizione Economica. 

Un Parco che conserva e tutela la memoria dell’ex polo minerario di zolfo di Cabernardi – Percozzone di Sassoferrato incluso la rete sentieristica dei minatori di Arcevia e la raffineria di Bellisio Solfare di Pergola, quella dell’ex miniera di San Lorenzo in Solfinelli di Urbino, ed anche dell’ex miniera di Perticara – Marazzano e del comprensorio Novafeltria, Talamello e Sant’Agata Feltria ed infine dell’ex miniera di Formignano di Cesena.

Ha la sua sede legale è a Sassoferrato, quella operativa a Pesaro e il Comitato Tecnico Scientifico ha base a Novafeltria, dispone di un modesto budget annuale di 150mila euro effettivi a cui si è aggiunto fino a quest’anno per investimenti tre annualità 500mila euro anche per l’allargamento a Cesena e di Urbino.

Il Parco è un territorio privilegiato per l’attivazione di politiche di geoconservazione, attirare il turismo outdoor ambientale, culturale e scientifico. Un flusso, quello del turismo geominerario, che la “Rete nazionale dei parchi e musei minerari italiani”, considera in espansione.

Tre anni fa, senza pubblicità di settore, ogni centro dei 41 visitabili in Italia ha registrato in media circa 4mila visite per un totale complessivo di ben 200mila presenza all’anno. Presenze su cui altri paesi hanno costruito politiche specifiche come lo spiegherà on line il direttore del polo turistico du Bois du Cazier, la miniera di Marcinelle in Belgio.

Una giornata da vivere in 3 momenti topici (Istituzionale – Sociale – Economico) dove daranno il loro fondamentale contributo ben 29 relatori.

Dalle ore 9 alle 11: Al tavolo “Verso il nuovo decreto ministeriale” , dalle 11 alle 13, al tavolo “Il Parco tra territorio, economia, società, futuro” e dalle 15 alle 16.45 al tavolo “Sinergie, visioni, prospettive”.

Poi, c’è il momento culturale con alle 14.45, il vernissage della mostra sul libro “Giallo Zolfo – Una storia di bambine e minatori”.

Alle 16.45, visita guidata alla Miniera di Zolfo di San Lorenzo in Solfinelli di Urbino con aperitivo di networking e intrattenimento teatrale a cura di Tiziano Mancini.

©riproduzione riservata

Condividi
  
    
Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

news

Cronaca3 ore fa

Jesi / Caritas, Elisabetta Figini vola in Bosnia

Insieme ad altri 12 giovani volontari marchigiani con il progetto Remap Community per la sensibilizzazione e il sostegno al tema...

Cronaca3 ore fa

La scomparsa / Il dolore e il pianto della mamma: «Simone, dov’è mia figlia Andreea?»

«Sto perdendo le speranze, devi dire la verità», il confronto di ieri sera a “Chi l’ha visto?” di Redazione Jesi,...

Attualità3 ore fa

Castelplanio / Frantoio Chiodi, giornata divulgativa sull’olio extra vergine d’oliva

Con lo scopo di far conoscere il prodotto principe delle nostre colline marchigiane a cura dell’Azienza Agrituristica “Tenuta Belvedere“ Castelplanio,...

Eventi & Cultura3 ore fa

Jesi / La vita e l’arte di Marta Mancini: «Di là c’è sempre qualcosa»

L’artista dal suo osservatorio in Chiostro Sant’Agostino: «Le mie ultime opere sono più rarefatte, in qualche modo ingannano lo sguardo...

Cronaca3 ore fa

Jesi / Caro bollette: «Privilegiati i soggetti più in difficoltà»

L’assessore Samuele Animali in merito alla querelle innescata da Marialuisa Quaglieri (Jesiamo) dopo il no in Consiglio comunale a estendere...

Marche news3 ore fa

Ancona / Troppe liti tra coinquilini e uno dei due cambia la serratura di casa

Sono dovuti intervenire gli agenti della Squadra Volante della Questura per risolvere una situazione che si era fatta pesante Ancona,...

Attualità3 ore fa

Falconara / «Degrado alla stazione, occorre intervenire»

Gli assessori Clemente Rossi e Valentina Barchiesi sollecitano Rfi: «Deve rinascere a nuova vita per dare impulso al centro città...

Alta Vallesina4 ore fa

Fabriano / Next Appennino, venerdì l’incontro a palazzo del podestà

Next Appennino è il programma per il rilancio economico e sociale delle regioni colpite dai terremoti del 2009 e del...

Sport12 ore fa

Eccellenza / Coppa Italia, la Jesina riagguanta il Castelfidardo: 1-1

Passata in svantaggio al “Carotti” acciuffa il pari con una bella rete di Cameruccio (61′), ritorno il 19 ottobre di...

Cronaca16 ore fa

Jesi / Con il 5 per mille fondi destinati all’asilo nido “Romero”

Circa 12 mila euro per implementare l’attività educativa, anche in termini di personale, e altri mille per l’acquisto di nuovi...

Meteo Marche

0
Would love your thoughts, please comment.x