Connect with us

Attualità

FALCONARA / Convegno Croce Gialla e inaugurazione ambulanza

Il nuovo automezzo è il primo dedicato al servizio di trasporto in emergenza neonatale

FALCONARA, 1 agosto 2021 – «Vogliamo ribadire che è necessario prendersi cura di chi ha bisogno».

Loris Signoracci, presidente della Croce Gialla di Falconara, introduce così l’evento, dal titolo ComuniCARE” organizzato dalla Croce Gialla locale, con il patrocinio e la partecipazione del Comune di Falconara Marittima, della Regione Marche, dell’Università Politecnica delle Marche, dell‘Asur Marche, della Protezione Civile regionale e di Anpas nazionale.

La comunicazione inserita nel concetto più ampio del “to care” ossia prendersi cura.

«E’ importante che venga incentivata l’integrazione nel sistema dell’emergenza sanitaria – ha affermato Signoracci durante il convegno che si è tenuto presso la Biblioteca Francescana in Piazza Sant’Antonio – e venga ribadito il ruolo del volontariato e delle pubbliche assistenze del territorio».

Durante l’incontro sono stati esposti argomenti che riguardano la realtà delle associazioni di volontariato, del sistema di emergenza territoriale e del collegamento che entrambe hanno con la cittadinanza.


Al convegno hanno preso parte il sindaco Stefania Signorini, l’assessore regionale alla sanità Filippo Saltamartini, la dott. Francesca Piccolo, vice prefetto di Ancona, il prof. Marcello Mario D’Errico, preside della facoltà di Medicina di Ancona, monsignor Angelo Spina, vescovo di Ancona-Osimo, il prof. Fabrizio Ernesto Pregliasco, virologo, presidente dell’Anpas nazionale, la prof. Erica Adrario, docente di rianimazione ed emergenze mediche dell’università di Ancona, il dott. Maurizio Ferretti, direttore del numero unico 112 Marche-Umbria, il dott. Mario Caroli referente sanitario regionale del Gores, molti rappresentanti delle pubbliche assistenze e il dott. Riccardo Sestilli, ex direttore del dipartimento della centrale operativa 118.

«L’unica nota negativa – ha rilevato il presidente della Croce Gialla di Falconara – è stata dover costatare l’assoluta mancanza di esponenti dell’Asur, con cui invece ci dovrebbe essere un contatto costante e diretto».


I partecipanti al dibattito hanno messo in evidenza la necessità di prendersi cura degli altri e dei più deboli creando una rete che operi in sinergia tra tutte le strutture, gli enti, gli operatori, i Comuni, le pubbliche amministrazioni, l’azienda sanitaria, che deve mettere in atto le indicazioni della politica. Anche durante l’emergenza Covid il lavoro d’equipe ha fatto sì che si raggiungessero risultati positivi e si risolvessero situazioni difficili.

«La nostra città ha delle criticità ma anche molte potenzialità – ha detto il sindaco Signorini – non avrà grandi risorse economiche ma ha il volontariato che è una ricchezza inestimabile, la Croce Gialla, radicata fin dal 1983 nel nostro territorio, ne è un eccellente esempio. Soprattutto nel periodo della pandemia si è evidenziato il valore dell’associazione, sia nella prima ondata che nell’ultimo periodo nel centro vaccinale, dove abbiamo sottoposto a vaccinazione 7.800 persone».

Al termine del convegno, monsignor Angelo Spina ha celebrato una breve messa e, poco dopo, è stata inaugurata e benedetta la prima ambulanza dedicata al servizio di trasporto in emergenza neonatale.

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche