Connect with us

Jesi

AURORA BASKET / GIUDICE SPORTIVO, SQUALIFICATO RINALDI MA CON IMOLA CI SARA’

JESI, 11 dicembre 2018 – Le decisioni del Giudice Sportivo in seguito di seguito al referto degli arbitri per la gara Ravenna – Termoforgia ha sentenziato per capitan Rinaldi una giornata di squalificapoiché dopo aver commesso il 5°fallo, uscendo dal terreno di gioco, colpiva con violenza la copertura della panchina danneggiandola, fatto che ne comportava l’espulsione. Nella determinazione della sanzione, si è tenuto conto della qualifica di capitano rivestita“.

Questa sanzione tuttavia permetterà a Rinaldi di essere regolarmente in campo domenica prossima nella partita casalinga contro Imola considerato che sicuramente la giornata di squalifica verrà sanata in sanzione pagando una ammenda di € 2000,00.

Anche la società Ravenna è stata sanzionata in merito alla stessa gara con una ammenda di € 550,00per offese e minacce collettive sporadiche del pubblico agli arbitri“.

Ancor prima delle decisioni del Giudice Sportivo e dei relativi provvedimenti disciplinari le parti, Aurora basket e Ravenna, avevano dato vita a schermaglie verbali e scritte che riassumiamo.

A caldo il club dell’amministratore unico Altero Lardinelli aveva preso carta e penna scrivendo agli organi competenti della federazione e della  denunciando un ‘verdetto ingiusto e tecnicamente irregolare” e pubblicando sul proprio profilo facebook le immagini incriminate.

Poi le dichiarazioni di coach Mazzon, anche le sue a caldo nella conferenza stampa del post partita, e del direttore generale del Ravenna Trovato, in risposta alla protesta dell’Aurora basket, hanno ulteriormente alimentato la polemica con il club targato Termoforgia di nuovo a ribadire il proprio pensiero e punto di vista tramite un comunicato che integralmente riportiamo: “L’Aurora Basket, “tirata” per la giacca dalle dichiarazioni del Direttore Generale di Basket Ravenna Julio Trovato – si legge – si vede costretta a replicare sottolineando come le dichiarazioni del dirigente ravennate, inopportunamente intervenuto  a gamba tesa sui fatti di sabato scorso, si configurino come il classico esempio di scuola di “memoria selettiva”.  Proseguendo sul solco dell’ironia tracciato dall’intervento del signor Trovato , per puro e semplice amore della verità, l’Aurora Basket invita l’aspirante cittadino onorario di Collegno a rivedere con cura le azioni riferite al placcaggio di Gandini a Rinaldi quando alla sirena finale mancavano 23” e la Termoforgia conduceva per 101-98 e lo sfondamento (ai danni del parquet) fischiato al  nostro giocatore Dillard. Sul resto l’Aurora Basket non ha eccezioni da aggiungere se non pe r difendere la correttezza e la lealtà sportiva su cui sia il coach Cagnazzo sia il capitano Rinaldi hanno costruito la loro carriera. Doti che non possono essere certo messe in dubbio da una comprensibile reazione a torti arbitrali subiti ( le immagini parlano molto meglio delle chiacchiere sui canali social della Aurora Basket)  . Quanto alla domanda con cui il Sig. Trovato conclude il suo intervento, vale a dire “verso quale pallacanestro vogliamo andare” l’Aurora Basket ha il dubbio che, ripensando all’intervento di Cardillo su Dillard (archiviato dalla confusa terna arbitrale come semplice fallo di gioco e non come plateale antisportivo) il  basket  rischi purtroppo di  tendere al rugby e  non sarebbe certo la naturale evoluzione di questo sport (chi volesse trova anche il video di questo episodio sulla pagina Facebook della società) . Rinnovando i complimenti a Basket Ravenna per la vittoria, così co me fatto nell’immediato dopo partita dal Direttore Sportivo Federico Ligi ( in luogo delle accuse di simulatori e provocatori incassate sia da coach Mazzon sia dal giocatore Laganà), l’Aurora Basket comunica di avere manifestato  agli organi competenti la propria contrarietà rispetto alla sfortunata direzione arbitrale che, al di là dei tentativi del signor Trovato di ricostruire parzialmente gli eventi, ha condizionato in modo del tutto anomalo l’esito di una gara che meritava un finale completamente diverso. A sostenerlo é anche Claudio Pea nel suo famoso blog ( http://www.claudiopea.it/tre-arbitri-di-serie-a2-che-non-dovrebbero-piu-fischiare/), con tutto il rispetto per l’intervento del Sig. Trovato , leggermente interessato, ci fidiamo di più del commento neutro e dunque più lucido del giornalista opinionista che di basket ne sa e ne scrive da sempre molto bene”.

Evasio Santoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.