Connect with us

Breaking news

BREAKING NEWS / LA LOVE STORY FINISCE A COLPI DI DENUNCE, STALKER MINACCIA L’AMANTE DI DIFFONDERE IMMAGINI HOT

Scoperta la tresca extraconiugale, la moglie lo aveva lasciato e a quel punto ha iniziato a perseguitare la collega per fargli lasciare il marito

 

ANCONA, 11 aprile 2019 – Nelle ultime ore i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona hanno applicato il provvedimento della Custodia Cautelare del Divieto di avvicinamento e qualsiasi altro contatto ad un uomo accusato di atti persecutori nei confronti della sua ex, entrambi impiegati in una nota azienda di Ancona.

L’attività investigativa della Squadra Mobile dorica, è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Macerata in quanto gli atti persecutori denunciati dalla donna vennero commessi in provincia di Macerata dove la donna abita col marito.

La vicenda trae origine da una relazione extraconiugale di entrambi. La love story, scoperta dalla moglie di lui, aveva per forza di cose mandato all’aria il matrimonio dell’uomo che, rimasto senza famiglia, ha cominciato a pretendere dalla sua amante di andare a vivere con lui, chiedendole insistentemente di lasciare il marito. Visto il rifiuto categorico da parte della donna che non aveva nessuna intenzione di abbandonare la famiglia, l’uomo intraprendeva nei suoi confronti una serie di gravi atteggiamenti persecutori tali da ingenerare nella vittima un perdurante stato di ansia e di terrore che la portavano a rivolgersi alla Polizia di Stato per denunciare i fatti.

Lo stalker era arrivato al punto di ricattarla minacciando la donna che avrebbe mostrato a suo marito le fotografie comprovanti la loro relazione extraconiugale.

Le indagini, concluse nelle ultime ore, culminavano in una richiesta di emissione adeguato provvedimento cautelare nei confronti dell’uomo, avanzata dal Procuratore della Repubblica di Macerata al competente GIP che, sabato scorso, emetteva il Divieto di Avvicinamento.

I Poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, nel notificare all’uomo il provvedimento cautelare, eseguivano anche tre perquisizioni nei locali a disposizione dell’uomo, rinvenendo la documentazione oggetto dei ricatti. Oltre ai documenti la Polizia sequestrava numerosi apparati elettrici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.