Connect with us

Chiaravalle

CHIARAVALLE / PARLA LA CUGINA DI BLANDINE: “RAGAZZA SERENA E ALLEGRA, IMPOSSIBILE PENSARE CHE SI SIA TOLTA LA VITA”

CHIARAVALLE, 3 settembre 2016 – “Impossibile pensare che Blandine si sia tolta la vita. Era una ragazza serena, allegra, al bar dove lavorava da un anno l’avrebbero assunta a tempo indeterminato, era piena di vita. Come può una giovane così decidere di andarsene in un attimo? ”. Jenny Tshiyekela, cugina di Blandine Diavila, non riesce a capacitarsi di ciò che è accaduto, non può pensare che la ventottenne che fino a ieri condivideva con lei feste e danze, abbia deciso di andarsene per sempre. Il dolore si mescola irrimediabilmente alla rabbia tanto che Jenny sbotta. “Chi non la conosceva dovrebbe smetterla di dire cose che non sa. Non è vero che Blandine era poco equilibrata. Lei la testa ce l’aveva eccome, era una giovane che ne ha passate tante e si è sempre risollevata, aveva trovato una sua strada, un suo modo di vivere dignitoso e felice. Non l’avrebbe mai fatto quel gesto estremo”. Jenny Tshiyekela, che vive a Chiaravalle con la sua famiglia e con Blandine aveva un rapporto stupendo e sincero, affida anche a facebook la sua rabbia. “Chi la conosce bene sa i suoi trascorsi, quindi zitti e lasciatela volare in pace, tanto la verità salterà fuori”. Quel che sconcerta è che tutti gli amici ed i parenti più prossimi di Blandine adombrano dubbi sull’ipotesi del suicidio, tutti sono convinti che ci sia altro, che la verità sia diversa da quella che appare. “Non si trovano le chiavi dell’auto, ci sono altri misteri da chiarire e poi diversi anni fa è morta Everett, la sorella minore di Blandine. Era stata ricoverata al Salesi e la notte successiva alla dimissione dall’ospedale è deceduta. Una tegola enorme sui genitori: era stata lei a risollevarli moralmente. Non avrebbe mai dato loro quest’altro enorme dolore”.

(gianluca.fenucci@qdmnotizie.it)

Andreoli immobiliare 01-07-20

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche