Connect with us

Attualità

CHIARAVALLE / TAMARA CECCHINI, CIRCOLO ARCI: «QUI NON SIAMO NEL BRONX»

«Io sono una persona pulita che lavora sodo. Ho sempre collaborato con tutti, soprattutto con le forze dell’ordine e ho fatto di tutto per non appesantire la vita di chi vive qui vicino»

CHIARAVALLE, 8 novembre 2019 –  «Il circolo che gestisco è come tanti altri: è ingiusto e sbagliato additarlo come un luogo ove regnano caos ed episodi violenti, qui ci sono persone perbene e gente che lavora».
Tamara Cecchini da 8 anni gestisce il circolo Arci di via Fratelli Bandiera, uno spazio talvolta al centro di polemiche. Anche recentemente alcuni cittadini e proprietari di immobili avevano sottolineato come nella strada, anche per la presenza del locale, regnino degrado e confusione, definendola una sorta di Bronx.
Tamara Cecchini rimanda al mittente le accuse ed è pronta a difendersi nelle sedi opportune.

«Io sono una persona pulita che lavora sodo. Ho sempre collaborato con tutti, soprattutto con le forze dell’ordine – dice la donna che gestisce il locale – ed ho allontanato spesso i violenti e chi si comportava male. Al circolo sono iscritti cento soci e personalmente ho fatto di tutto per non appesantire la vita di chi vive qui vicino. Con i proprietari dello spazio c’è stima e sintonia e sono contenti di come gestisco il circolo».

Tamara Cecchini

L’Arci di via Fratelli Bandiera è aperto da oltre venti anni e la Cecchini negli ultimi tempi ha organizzato diverse iniziative a carattere sociale, culturale e musicale.
«Abbiamo allestito poco tempo fa una festa con tre gruppi musicali del territorio a cui ha partecipato molta gente che si è divertita in maniera corretta e con tanto entusiasmo. In passato avevo organizzato vari eventi: presentazione di libri, giornate a cura di operatori olistici, ad esempio, di riflessologia plantare e anche appuntamenti originali come quello con le campane tibetane».
Tamara Cecchini specifica che nella zona si vive bene e dignitosamente.
«Gli appartamenti sono tutti affittati e molti sono venuti ad abitare qui ben dopo l’apertura del circolo non lamentadosi affatto. È falso sostenere che non si riesca a vendere o ad affittare le case. I rischi ci sono come in ogni circolo, tanto che quando vedo persone che hanno alzato il gomito mi rifiuto di dargli da bere. E quando c’è stata una zuffa il locale era chiuso da mezz’ora: non posso certo essere responsabile di ciò che accade nel quartiere quando il circolo ha abbassato la saracinesca».
Gianluca Fenucci
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.