Connect with us

Attualità

CINGOLI / I “Tourists 4 future” affascinati dal Balcone delle Marche

Sono cinque gli operatori turistici arrivati in città, ospitati dal B&B Amor di Lavanda, alla scoperta delle particolarità locali

CINGOLI, 16 agosto 2020 – I “Tourists 4 Futurerestano incantati dalle bellezze di Cingoli.

Tra il 13 e il 15 agosto, infatti, il collettivo di esploratori, antropologi, fotografi, musicisti e guide ambientali che sta girando l’Italia da sud a nord è stato ospitato al B&B Amor di Lavanda di Fonte del Piano, base per la scoperta del territorio cingolano e delle sue specialità.

Cos’è “Tourists 4 Future”

Il progetto “Tourists 4 Future nasce dall’idea di cinque amici, professionisti ed esperti del settore turistico, al fine di riscoprire le bellezze del Belpaese senza scopo di lucro. Il gruppo è formato da Alessandra Palazzo, social media manager e assistente comunicazione e marketing, Stefania Gentili, biologa, fotografa, grafica e guida ambientale escursionistica, Mauro Cappelletti, guida ambientale escursionistica, guida mountain bike e travel designer, Francesco Quero, musicista, fotografo, artista, nel tempo libero ingegnere, Cristiano Pignataro, interprete ambientale, designer, fotografo e guida ambientale escursionistica.

L’iniziativa è nata durante la quarantena per il Covid-19, per cogliere un’opportunità di crescita e condivisione in un momento di crisi. I cinque avventurieri vogliono mostrare un’Italia autentica attraverso il loro racconto personale, condividere le loro scoperte a tutti i followers nei loro canali social, dare voce agli operatori del turismo italiano all’insegna della sostenibilità ambientale.

Due dei Tourists insieme all’assessore al turismo Nardi

La tappa a Cingoli

La prima a credere in questo progetto è stata Alessandra Lo Giudice, titolare del B&B Amor di Lavanda di Fonte del Piano di Mummuiola di Cingoli, la quale ha invitato i “Tourists 4 Future” sul “Balcone delle Marche”. Dopo essere partiti da Palermo il 1° luglio scorso, hanno attraversato la Sicilia, la Calabria, la Basilicata, la Puglia, la Campagna, la Sardegna, il Molise, l’Abruzzo, il Lazio e le Marche, giungendo sul “Balcone” nella giornata di giovedì 13 agosto. Hanno dormito all’aperto, con una tenda per gli uomini e un letto fatto di pallet per le donne.

Nel centro storico di Cingoli hanno incontrato l’assessore al turismo, Cristiana Nardi, con la quale Cappelletti e Quero hanno inscenato una simpatica scenetta sulle Instagram Stories nei pressi del belvedere. Quindi il personale della Pro Loco ha portato i Tourists” in Sala degli Stemmi, dove hanno ammirato la tela di Lorenzo Lotto “Madonna del Rosario e Santi”. «E’ stato un giro – spiegano i responsabili – emozionale, tra vicoli nascosti e personaggi tipici, come il signor Angelo Salomoni in piazza». L’arzillo ultra 90enne, infatti, accoglie volontariamente i turisti, anche non italiani, parlando della storia e dei monumenti della città.

Quindi i “Tourists for future” hanno voluto esplorare la rete di attività creata dai responsabili dell’associazione “Le Marche dal Balcone”, visitando il Mulino Bravi 1565 e l’artigiana di tessuti Fosca Batik. «Volevamo – spiegano – vedere direttamente le bellezze offerte dal territorio e apprezzare il processo di creazione di una rete del turismo sostenibile. Ci ha colpito molto il Mulino, dato che ne abbiamo visti molti che sono solo musei, mentre quello dei Bravi è ancora operativo, così come era nel cinquecento. E’ un’opera di ingegneria non indifferente, un’interessante centrale idrica, esempio della produzione di energia pulita».

La degustazione e l’intervista

Venerdì 14 agosto, il B&B Amor di Lavanda ha organizzato per loro un aperitivo-cena a base di prodotti tipici, con i formaggi del Caseificio Floris, i vini della Cantina Bacelli, il pane e i dolci fatti con le farine del Mulino Bravi, la visciola dell’Azienda Agricola Antinori, un salame fatto artigianalmente dalla famiglia Chiariotti.

Oltre a chi scrive, inviato per una piccola intervista, era presente anche il presidente dell’associazione “Le Marche dal Balcone”, Valerio Bacelli, Monica Antinori e Giorgio Togni di Nerovisciola, oltre ai padroni di casa Alessandra Lo Giudice e Andrea Chiariotti.  Con tutti questi prodotti è stata realizzata una foto ricordo nel lavandeto davanti all’edicola di San Floriano, vicino alla struttura ricettiva di Fonte del Piano.

«Ci tenevamo molto – spiegano i 5 ragazzi del progetto – a venire qui, perché Alessandra Lo Giudice è stata la prima partner di “Tourists 4 Future”. E’ stata presente per tutto il nostro viaggio, ci ha seguito sia come collettivo che come singoli membri. Avevamo un pò l’ansia da prestazione, perché abbiamo sempre la paura di deludere i nostri partner, che ci caricano di aspettative. Finora ne abbiamo incontrati circa 400, dato che ogni sera cambiamo location per il pernottamento. Vogliamo che ognuno di loro abbia la sensazione di accoglierci come turisti che vengano la prima volta nella loro attività».

Ci sono dei punti in comune tra l’impegno della Lo Giudice nel cingolano, segretario dell’associazione “Le Marche dal Balcone” e l’avventura del progetto dei 5 “turisti per il futuro”. «Alessandra – chiariscono – ha creato una piccola rete all’interno di Cingoli, quello che stiamo faticosamente cercando di fare a livello nazionale, ovvero ideare una rete di realtà di un turismo alternativo a quello di massa».

Come in altre circostanze, l’intraprendenza e la visione a lungo periodo di Alessandra Lo Giudice sono stati decisivi per conoscere la realtà di “Tourists 4 Future. «Li ho contattati per telefono – spiega la proprietaria del B&B Amor di Lavanda – e mi hanno risposto subito. Avevo paura di non riuscire a seguirli, dato che abbiamo avuto molto da fare, ma quando sono arrivati mi sembrava già di essere tra amici. Li ho sempre seguiti sui social in giro per l’Italia. E’ stata una bellissima esperienza, da replicare. Li ringrazio per essere rimasti due giorni».

I “Tourists 4 Future” sono ripartiti verso l’Umbria ieri, 15 agosto, con l’obiettivo di arrivare a Bergamo entro il 2 ottobre, anche se prima di partire hanno fatto un salto alCristo delle Marche”. Il racconto delle loro avventure si svolge sui social network Instagram e Facebook, utilizzando un linguaggio immediato per far conoscere a tutti gli utenti le bellezze dell’Italia. E’ un progetto no-profit, per cui chi volesse sostenere le spese dei 5 protagonisti del viaggio, può farlo attraverso una raccolta fondi sul sito GoFundMe (https://www.gofundme.com/f/tourists4future).

Per ulteriori informazioni, oltre ai profili sui social media, si può consultare il sito www.tourist4future.it.

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.