Connect with us

Attualità

CINGOLI / Continua la sinergia tra l’Università di Camerino e il “Varnelli”

Gli studenti del corso universitario di Scienze Gastronomiche hanno pouto usufruire degli spazi e dei laboratori dell’istituto alberghiero cingolano

CINGOLI, 26 dicembre 2020 – L’Istituto alberghiero “Varnelli “di Cingoli ha ospitato venerdì 18 dicembre gli studenti del terzo anno del Corso di Laurea di Scienze Gastronomiche dell’Università di Camerino che hanno partecipato a una serie di laboratori di cucina e di sala.

Gli studenti di Unicam hanno potuto usufruire dei diversi laboratori e delle cucine tecnologiche e all’avanguardia e dell’ eccellente competenza del personale docente dell’ istituto: la professoressa Alessia Montesi, che ha curato l’accoglienza, i professori Bruno Spaccia e Oscar Piccinini, docenti specializzati in cucina, e il prof. Gianfilippo Grasselli insegnante di sala.

Le attività hanno coinvolto e attratto particolarmente i ragazzi che sono stati messi alla prova, lavorando alla preparazione del piatto per tutto il processo di realizzazione, dalla selezione degli ingredienti, alla preparazione, alla cottura, all’impiattamento, un vero e proprio laboratorio alla “Masterchef “

E’ stata consegnata ai ragazzi una brochure inerente tutte le informazioni sulla trota, alimento scelto e offerto dalla ditta Eredi Rossi di Sefro, con una tabella nutrizionale e diverse ricette. Alla fine dell’esercitazione gli studenti hanno compilato anche una scheda di valutazione del piatto, in cui sono stati esaminati tutti gli aspetti, come il sapore, l’aspetto cromatico o l’igiene.

Nella bellissima e accogliente sala-ristorante dellIstituto, il prof. Gianfilippo Grasselli ha tenuto, infine, un’ interessante e accurata  lezione sull’abbinamento cibo-vino riguardo ai piatti realizzati dagli studenti con vini del territorio. Attraverso l’utilizzo degli impianti di videocamere presenti nei vari laboratori dell’istituto è stato possibile far assistere alle lezioni soltanto gli studenti a distanza.

L’ occasione è stata una grande opportunità di crescita e miglioramento per gli studenti di Unicam, caratterizzata da uno scambio sinergico di buone pratiche e differenti stili d’insegnamento e apprendimento

“Si è trattato – ha spiegato la prof.ssa Alessandra Roncarati, responsabile del corso – di uno spazio di apprendimento in cui i ragazzi hanno potuto acquisire conoscenze e competenze pratiche e migliorare specifiche abilità indispensabili per lo svolgimento della loro futura professione. E’ stata grande la soddisfazione degli studenti che per la prima volta hanno lavorato davvero in autonomia e hanno potuto mettersi in gioco totalmente, seppur sotto l’attenta supervisione dei professori”.

Il direttore del corso, prof. Gianni Sagratini, porgendo i saluti del Magnifico Rettore, Claudio Pettinari, ha espresso la sua grande soddisfazione, sottolineando che lo scopo di questi incontri-laboratori, nei quali crede profondamente, e che solo il corso di scienze gastronomiche di Unicam è riuscito a realizzare, è proprio quello di collegare la formazione in aula con l’esperienza pratica in ambienti operativi reali per acquisire attitudini, atteggiamenti, capacità riferite allo svolgimento dello specifico ruolo operativo ma anche realizzare un collegamento tra l’Università, la scuola e il mondo del lavoro.

La dirigente scolastica, dott.ssa Antonella Canova, ha aggiunto come queste attività laboratoriali siano sono l’ inizio di una di una più intensa e strutturata collaborazione tra l’ istituto alberghiero “Varnelli” e Unicam, augurandosi che quando l’ emergenza Covid sarà terminata, questi incontri potranno essere aperti anche agli stessi studenti dell’Alberghiero, in special modo delle classi quinte, che avranno l’opportunità di fruire di un vero e proprio orientamento in uscita con l’Università di Camerino, esplorando da vicino il mondo universitario.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche