Connect with us

Attualità

CINGOLI / Legalità e Libertà, il Capo della Polizia Gabrielli incontra gli studenti del Liceo

Visita del capo della Polizia Agli studenti del Liceo Classico al Farnese di Cingoli
Andreoli immobiliare 01-07-20

Al Teatro Farnese ha ricordato l’amicizia con il vice sindaco Saltamartini e l’importanza di porsi sempre in un atteggiamento di servizio 

CINGOLI, 28 gennaio 2020 – Al Teatro Farnese di Cingoli il Capo della Polizia di Stato, dott. Franco Gabrielli, incontra gli studenti del Liceo Classico “Leopardi” di Macerata e del Liceo Linguistico e delle Scienze Umane di Cingoli. Oggi, 28 gennaio, si è svolto l’incontro a tema “Libertà e Legalità”, alla presenza anche di numerose autorità civili e militari.

Le autorità presenti

Oltre a Gabrielli, Capo della Polizia e direttore generale della pubblica sicurezza, erano presenti il sindaco Michele Vittori ed il suo vice Filippo Saltamartini, la dirigente scolastica del Liceo Classico, prof.ssa Annamaria Marcantonelli, il prefetto di Macerata, dott.ssa Iolanda Rolli, i questori di Macerata, Ancona ed Ascoli Piceno, dott. Antonio Pignataro, dott. Claudio Cracovia e dott. Luigi De Angelis, il dirigente della Polizia Stradale delle Marche, dott. Dario Sallustio, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Macerata, Col. Michele Roberti, il Comandante del Gruppo di Macerata della Guardia di Finanza, Tel. Col. Giuseppe Montagna, il Mar. Umberto Paglioni, comandante della Stazione dei Carabinieri di Cingoli, insieme ai rappresentanti dei comuni di Mogliano, Tolentino, Treia e San Severino Marche. Era assente il presidente della provincia di Macerata Antonio Pettinari.

Gabrielli è anche cittadino onorario di Cingoli. «Rinnovo – ha spiegato Vittori – il ringraziamento della città nei suoi confronti, perché quando era a capo della Protezione Civile ci ha ascoltato sulla problematica del Viadotto sul Lago di Castreccioni. Gli saremo sempre grati per questo». Il sindaco ha spiegato il motivo dell’incontro. «E’ una giornata – ha detto – che le istituzioni dedicano ai ragazzi che frequentano il Liceo. Da studente non ho mai avuto occasione di ascoltare dal vivo la massima autorità nazionale di sicurezza. Dovete avere massima fiducia nelle istituzioni. Vi invito ad avvicinarvi alla vita politica del nostro Paese, perché quello che succede oggi avrà ripercussioni sul vostro futuro. Ringrazio le Forze dell’Ordine per il loro impegno nel garantire la libertà di tutti i cittadini e il rispetto della legalità. Ringrazio il vice-sindaco Saltamartini, per aver organizzato l’incontro di oggi».

La parola è passata alla Marcantonelli, che ha ringraziato l’amministrazione per aver proposto questo incontro. «Io e i miei studenti – ha detto la dirigente scolastica – siamo onorati di essere qui. Siamo molto fieri della nostra scuola, i ragazzi sono contenti di frequentare il Liceo, dove non si impara un mestiere ma si impara a pensare, che è una competenza fondamentale nella vita, da esercitare negli studi e nel mondo del lavoro. Li aiuta a diventare cittadini responsabili. Figure come quella del dott. Gabrielli sono dei modelli per gli studenti».

L’intervento di Gabrielli: il rispetto della legge

L’intervento del Capo della Polizia è stato molto interessante ed ha spaziato intorno a temi filosofici, giuridici e storici. «Sono qua – ha spiegato – per l’amicizia che mi lega a Saltamartini, che è stato un grande poliziotto, specialmente nella sua opera nel Sindacato Autonomo di Polizia. Tutte le volte che mi confronto con la scuola non perdo mai questa opportunità. Chi ha compiti di responsabilità deve porsi in un atteggiamento di servizio, provando a trasmettere qualcosa a chi è chiamato a prendere il nostro testimone nella classe dirigente».

L’intervento/lezione del dott. Gabrielli è cominciato con una breve panoramica sul rapporto tra l’individuo e la legge. «Platone – ha spiegato – nel ‘Colloquio di Critone’ ha sostenuto che la legge può essere cambiata, ma bisogna rispettarla». Quindi ha focalizzato l’attenzione sulla Costituzione, in particolare sui lavori preparatori all’Assemblea Costituente. «Ogni singola parola contenuta al suo interno – ha detto – ha un suo significato, e mi piacerebbe che nelle scuole si approfondisse l’impianto della nostra Legge Fondamentale. In particolare, la Commissione dei 75 propose di inserire in Costituzione una norma che prevedeva il dovere di essere fedeli alla Repubblica e alle sue leggi, poi contenuta nell’articolo 54. I Padri Costituenti avevano vissuto la dittatura e le leggi razziali. Quelle leggi furono un’aberrazione, non ci sono interpretazioni buoniste a riguardo».

«Quindi – ha continuato Gabrielli – sorse un dilemma: le leggi vanno sempre applicate anche se sono ingiuste? Allora si propose di inserire un secondo comma, nel quale si prevedeva la resistenza all’oppressione, ovvero alle leggi ingiuste. Questa proposta non entrò nell’articolo della Costituzione, e fu sostituita dall’obbligo di prestare giuramento da parte delle istituzioni. I padri costituenti, resisi conto della forza dirompente di una norma che legittimava la resistenza, hanno trovato un altro modo, nella modalità nella quale i cittadini a cui sono affidate pubbliche funzioni con disciplina e onore. La fiducia lega, è l’elemento fondamentale della relazione tra la comunità e coloro che hanno la responsabilità della loro rappresentanza. La disciplina si declina con la parola competenza, disciplina è competenza, disciplina è studio, disciplina è fatica. Viviamo in un tempo in cui qualcuno ha immaginato che uno valga uno, tutte le persone sono uguali in termini di dignità».

Responsabilità e partecipazione

Nella parte finale del suo intervento, il Capo della Polizia si è concentrato sull’analisi delle parole responsabilità e partecipazione. «Dobbiamo recuperare – ha spiegato – un profondo senso di responsabilità. Weber, oltre all’etica dei principi, individuava anche l’etica della responsabilità: ad ogni azione bisogna sempre considerare le conseguenze. Le azioni non sono mai neutre, assumono toni e conseguenze problematiche. Lo sport più praticato in Italia è il “tutti responsabili e nessuno è responsabile”».

«Se la cosa pubblica – ha continuato – rimane esclusiva agli addetti ai lavori, una cosa sporca da evitare, io credo che si stia tradendo i nostri Padri Costituenti. La canzone “La Libertà” di Giorgio Gaber dice “La libertà non è star sopra un albero, Non è neanche il volo di un moscone, La libertà non è uno spazio libero. Libertà è partecipazione”: con la spensieratezza dei versi di una canzone c’è tutto l’essere comunità. Il nostro Paese troppo spesso misura il nostro essere parte di una comunità con la lente della propria condizione individuale. L’interesse generale e il bene comune non devono essere declinati all’interesse del singolo. La consapevolezza di ciò passa attraverso la partecipazione. Ogni comunità deve darsi regole e far sì che esse rispondano alle esigenze della popolazione. Le leggi devono essere rispettate principalmente da chi le fa e da chi le applica. L’unica modalità per tradurre la gestione dei problemi è quella di partecipare attivamente affinché quelle leggi possano essere cambiate».

Il ringraziamento di Saltamartini

Il vice-sindaco Filippo Saltamartini ha chiuso gli interventi della mattinata. «Gabrielli, che io chiamo “Capo” – ha spiegato – ha sempre dimostrato nei fatti i convincimenti esplicitati con tanta chiarezza oggi. San Paolo diceva “Ciascuno sia sottoposto alle autorità perché le autorità demandano a Dio.” Dovremmo essere in ogni minuto del nostro tempo capaci di massimizzare il tempo con l’autorità. Il nostro viadotto sul Lago di Castreccioni una decina di anni fa aveva crepe pericolose, ci siamo preoccupati di come proteggere la nostra comunità. Nessuno ci dava risposte, ho chiamato Gabrielli e mi ha messo in contatto con l’ingegnere che ha valutato la pericolosità del ponte. Se anche lui si girava dall’altra parte come le altre istituzioni, cosa sarebbe successo a chi avrebbe percorso il ponte?».

«Dico ai ragazzi – ha concluso Saltamartini  – che, oltre ai doveri, c’è bisogno di impegno e di aiuto agli altri. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, alle cose belle che ci sono: voi potete frequentare un liceo, quanti bambini lavorano nel mondo o non possono istruirsi? Gabrielli è considerato al mondo una delle persone più qualificate in tema di sicurezza. E’ una persona umile che si rapporta con chiunque ed è venuto a Cingoli per infondere un messaggio di ottimismo e di speranza»

Giacomo Grasselli

[email protected]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Cronaca12 secondi fa

Jesi / Nasce “Liberinsieme”, centro di aggregazione inclusivo

Nato dalla volontà di genitori di tanti ragazzi favolosi e di quattro splendidi giovani, Matteo Volpi, Mattia Bruschi, Filippo Bianchelli...

Campi sportivo Petraccini Campi sportivo Petraccini
Cronaca1 minuto fa

Jesi / Manutenzione impianti sportivi, lavori per 100 mila euro

Per il campo da rugby e per il “Petraccini”, altri 25 mila per l’adeguamento antincendio delle tre materne “Rodari“, “Sbriscia” e “Anna Frank“...

STADIO FIORETTI CIRCUITO SPORTIVO STADIO FIORETTI CIRCUITO SPORTIVO
Attualità2 minuti fa

Falconara / Un circuito sportivo nell’area presso lo Stadio “Fioretti”

Grazie a un finanziamento statale nell’ambito del progetto “Sport nei Parchi”, sarà dotato di attrezzature per fare attività all’aperto, l’assessore...

castillo castillo
Sport3 minuti fa

Pallamano A2 / Chiaravalle in trasferta a Cingoli per giocarsela

Il presidente Maltoni: «I nostri ragazzi sono sereni, c’è rispetto reciproco tra le due società, tra i tecnici e tra...

Eventi4 minuti fa

Belvedere O. / Ma(r)CheChef, la gara culinaria tra Pro Loco della provincia

Secondo appuntamento, è la volta delle squadre di Jesi, Serra San Quirico, Santa Maria Nuova, Cupramontana, Belvedere Ostrense e Rosora, la finale...

falconara natale 2022 falconara natale 2022
Eventi6 minuti fa

Falconara / FalcoNatale con “Christmas in Rock”

Domenica 11 dicembre in Piazza Mazzini l’evento della Scuola di musica Persichetti Falconara, 9 dicembre 2022 – Oramai è una...

Fabriano accensione albero natale 2022 Fabriano accensione albero natale 2022
Alta Vallesina12 ore fa

Fabriano / Le luci dell’albero accendono la festa del Natale

La città della carta illumina il centro storico, inizia ufficialmente il cartellone degli eventi Redazione Fabriano, 8 dicembre 2022 –...

Marche news12 ore fa

Ancona / Notte di paura, con martello e bastone devasta casa

Un 46enne portato prima al pronto soccorso poi tratto in arresto per violenza, minacce e resistenza aggravate a Pubblico ufficiale...

luca-faccenda-rugby-jesi-dic-2022 luca-faccenda-rugby-jesi-dic-2022
Sport13 ore fa

Rugby Jesi ’70 / Rinnovo delle cariche: Luca Faccenda riconfermato presidente

«Il percorso prosegue verso gli obiettivi che ci siamo dati, in campo e come struttura, nel triennio vogliamo arrivare a...

Campionati italiani vasca corta finp Campionati italiani vasca corta finp
Alta Vallesina15 ore fa

Nuoto Paralimpico / Assoluti italiani vasca corta, la Mirasole conquista 3 ori

Per la società fabrianese un campionato estremamente positivo: oltre ai 3 ori anche 2 argenti e 2 bronzi Redazione Fabriano,...

Meteo Marche