Connect with us

Attualità

CINGOLI / Nasce il percorso cicloturistico “Noi Marche Bike Life”

Si tratta di un circuito permanente di 260 km, che parte da Civitanova Marche e arriva fino alle pendici dei Sibillini, passando per Cingoli

CINGOLI, 23 novembre 2020 – C’è anche Cingoli nel primo pacchetto turistico di “Noi Marche Bike Life”.

Si tratta, infatti, di un itinerario cicloturistico che va dal mare alla montagna in 4 giorni, partendo da Civitanova Marche per arrivare ai piedi dei Monti Sibillini.

“Noi Marche Bike Life” è nata dalla collaborazione di 8 Comuni del Fermano/Maceratese, vale a dire Civitanova Marche, Appignano, Cingoli, Fiastra, Montegranaro, Morrovalle, Penna San Giovanni e Sarnano, già uniti in un protocollo d’intesa denominato Noi Marche”, che si occupa di creare progetti di promozione turistica del territorio non solo legati al bike, ma a tutti i settori turistici.

Grazie a questa iniziativa, si è riusciti a tracciare un itinerario cicloturistico permanente di circa 260 km che parte da Civitanova e raggiunge i Monti Sibillini passando per tutti i Comuni promossi.

Il pacchetto è stato costruito coinvolgendo gli operatori locali, i produttori e gli artigiani e prevede la fornitura di servizi rilevanti per il cicloturista, come la presenza di una guida per tutto il viaggio, il trasferimento dei bagagli da una struttura all’altra, il pernottamento nei “bike hotel”, il noleggio di bici ed e-bike.

“Noi Marche Bike Life”, inoltre, organizza un webinar gratuito a sostegno di tutte le strutture che vogliono avvicinarsi al mondo del cicloturismo. Il corso è rivolto a tutte le aziende turistiche interessate a capire come diventare “Bike Friendly”, qual è l’attrezzatura necessaria da avere per accogliere al meglio un cicloturista e come promuoversi.

Il webinar sarà organizzato in due momenti con temi differenti. Il 25 novembre ci sarà un incontro sul “Come e perché diventare Bike Hotel” dalle 18 alle 19, mentre il 2 dicembre, alla stessa ora, si parlerà di Communication, marketing e promozione dei Bike Hotel”.

L’iniziativa è stata molto apprezzata dalle 60 strutture che hanno già aderito al circuito “Noi Marche Bike Life” e che si sono già adeguate nel diventare bike hotel.

«Siamo convinti – spiegano gli organizzatori – però che l’unione fa la forza, quindi “Noi Marche Bike Life” ha deciso di aprire il corso di formazione a tutte le attività delle Marche così da poter creare una rete sempre più professionale e iniziare, così, ad avere un territorio organizzato e dedicato al bike. È solo garantendo al turista la presenza di servizi adeguati e di un territorio organizzato che si potrà iniziare a vendere le Marche come regione “Bike Friendly”».

Il progetto ha già garantito negli 8 Comuni aderenti la realizzazione di una rete di servizi: infatti, oltre a tracciare il percorso che va da Civitanova fino ai Monti Sibillini e renderlo fruibile sul web attraverso tracce scaricabili, ha messo in rete bike hotel, ristoranti bike freindly, officine meccaniche, guide cicloturistiche, negozi noleggio bici e acquisto di materiali tecnici.

Anche Cingoli si sta impegnando duramente nel progetto.

«La scorsa settimana – spiega Cristiana Nardi, assessore al turismo – abbiamo organizzato una riunione sulla piattaforma “Zoom”, per confrontarci con tutte le strutture che hanno aderito, per aiutarli nella promozione del prodotto, per capire chi si è adeguatamente attrezzato come “Bike hotel” o “Bike friendly”. Si sono conosciuti e confrontati, anche tra loro sta nascendo una forte collaborazione e scambi di idee.  Mettersi in rete e fare sinergia con le istituzioni e con le strutture, questo è il più ambizioso obiettivo».

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche