Connect with us

Attualità

APIRO / “RespirApiro” e il ricorso al Tar, depositati gli elaborati peritali contro la discarica

C’è fiducia sull’accoglimento in quanto sarebbero stati adottati provvedimenti «illegittimi e viziati» nell’individuazione dei siti

APIRO, 23 novembre 2020 – Il Comitato “RespirApiro – Contro la discarica” continua la sua battaglia contro la discarica nel territorio comunale. Il collettivo, infatti, in questi giorni sta perfezionando il ricorso al Tar delle Marche, presentato il mese scorso.

Nello specifico, sono stati depositati gli elaborati peritali.

«Riteniamo – spiega il presidente del Comitato, l’ing. Davide Tomassoni – che l’illogica individuazione dei tre siti nel territorio di Apiro sia scaturita dall’adozione di provvedimenti illegittimi e viziati che, pertanto, dovranno essere annullati, così come tutti i provvedimenti presupposti e consequenziali in quanto a livello provinciale non risulta ancora adottato il necessario nuovo piano provinciale per la gestione dei rifiuti».

RespirApiro” ritiene mancante la Valutazione Ambientale Strategica (Vas) nelle delibere dell’Ato3, requisito che può annullare le stesse.

«Con le relazioni tecniche – continua l’ing. Tomassoni – e gli elaborati grafici redatti dal nostro gruppo di lavoro abbiamo dimostrato come gli atti dell’Ato3 violino per una pluralità di ragioni i criteri volti all’individuazione dei siti potenzialmente idonei. Gli elaborati depositati, che uniscono aspetti agronomici, geologici e urbanistici, mostrano come al netto dei criteri di tutela integrale, le tre aree definite di dimensioni “elevate” sono in realtà “molto ridotte”, quindi incompatibili a ospitare una discarica provinciale tale da consentire il suo impiego per almeno cinque anni. In questa prospettiva si nutre serena fiducia nell’apprezzamento positivo del ricorso».

Il Comitato cerca, infine, l’appoggio della popolazione in questa battaglia.

«Nell’invitare – conclude il presidente – tutta la comunità a non dare per scontata la nostra esistenza, ricordo che è possibile supportare le iniziative del comitato fornendo un contributo volontario sul c.c. intestato a RespirApiro – Contro la discarica (IBAN: IT29 C085 4968 8000 0000 0401 143)».

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche