Connect with us

Attualità

CINGOLI / Nuove laureate on line sul “Balcone”, l’esperienza di Giulia e Maria Vittoria

In queste settimane si sono coronate d’alloro, entrambe diplomate al Liceo di Cingoli

CINGOLI, 9 luglio 2020Sul “Balcone delle Marche” ci sono altre due nuove laureate in modalità telematica: Giulia Mosca e Maria Vittoria Panzavuota, infatti, si sono coronate d’alloro da casa in queste ultime settimane. Sono ben 23 i nuovi laureati sotto la pandemia residenti a Cingoli.

La dott.ssa Giulia Mosca, mediatrice sociale

La dott.ssa Giulia Mosca

Il 23 giugno scorso a Mummuiola si è laureata Giulia Mosca. La 25enne aveva frequentato il corso magistrale in “Gestione delle Politiche, dei Servizi Sociali e della Mediazione Interculturale” presso l’Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino.

La sua tesi, intitolata, “La metodologia del community work con le persone immigrate, tratta un tema molto attuale.

«La mia tesi – spiega Giulia – è focalizzata sulla metodologia del community work, il processo tramite cui si aiutano le persone a migliorare le loro comunità di appartenenza attraverso azioni collettive. In particolare, tratto come si può elaborare questa pratica con le persone di fede musulmana, con uno sguardo sulle prospettive di partecipazione sociale che questa metodologia è in grado di facilitare».

La neo dottoressa Mosca ha discusso la tesi da sola in casa, anche per via dell’attività lavorativa dei genitori Fabrizio e Daniela Lucaioli, storici gestori del negozio di frutta e verdura nel cuore di Mummuiola, proprio sotto l’abitazione, attivi come ambulanti anche nei mercati dei Comuni limitrofi. Giulia ha poi festeggiato in serata nel proprio terrazzo con il proprio fidanzato Damiano, con le sorelle più piccole Laura e Silvia e con alcuni amici.

«Sono felice – dichiara la ragazza nata nel 1995 – per la fine del percorso universitario, arrivata in un periodo particolare». Durante il lockdown, Giulia è rimasta a Urbino, invece che tornare dai propri cari immediatamente, dimostrando un grande senso di responsabilità civica verso se stessa e la sua famiglia.

Giulia Mosca festeggiata in terrazzo dagli amici

La dott.ssa Maria Vittoria Panzavuota, mediatrice internazionale

Il 2 luglio scorso, invece, si è diplomata nella sua casa in centro, a Cingoli, Maria Vittoria Panzavuota. Classe 1992, ha frequentato la laurea specialistica in “Lingue Moderne per la Comunicazione e Cooperazione Internazionale” presso l’Università di Macerata, che altro non è che il prosieguo della laurea triennale in Mediazione Linguistica. Si era già diplomata alla Ssml (Scuola superiore per Mediatori Linguistici) nel 2015 ad Ancona.

La dott.ssa Maria Vittoria Panzavuota

La 28enne ha discusso la tesi dal titolo La traduzione del linguaggio dell’arte, analisi e proposta di traduzione del catalogo ‘Un maestro del Rinascimento – Lorenzo Lotto nelle Marche’ (Venaria Reale 2013)”.

«L’obiettivo principale del mio elaborato – spiega Maria Vittoria – è quello di fornire una proposta di traduzione dall’italiano allo spagnolo di un genere editoriale di cui si è poco discusso finora, ovvero il catalogo della mostra d’arte. Il lavoro è stato svolto su “Un maestro del Rinascimento. Lorenzo Lotto nelle Marche”, a cura di Gabriele Barucca, catalogo della mostra su Lorenzo Lotto che ha avuto luogo nella Reggia di Venaria Reale nel 2013. Ho analizzato, nello specifico, le strategie di traduzione interlinguistica e intersemiotica e quindi il linguaggio dell’arte stessa».

Lorenzo Lotto sul “Balcone” non è un nome qualsiasi. «La tesi – spiega la neo-dottoressa – si divide in cinque capitoli. Nel secondo descrivo la pala “Madonna del Rosario e Santi” realizzata dal celebre artista veneziano per i frati domenicani di Cingoli nel 1539».

Lei stessa conosce molto bene l’opera, dato che presta servizio come addetta museale della Pro Loco nella “Sala degli Stemmi” del Palazzo Municipale dove è collocata la tela.

La commissione ha apprezzato l’elaborato, accordandogli un punteggio di 97 su 110. Maria Vittoria è stata festeggiata dal fidanzato Marco Bordi, dai genitori Fabrizio Panzavuota, avvocato e noto esponente politico cingolano del centrosinistra, ed Elisabetta Giustiniani, titolare della gioielleria di famiglia in Corso Garibaldi, dalla sorella Matilde, dai nonni, dalla zia Michela, dalle amiche Sara Morani e Maria Laura Picchio, anche lei laureata in modalità telematica ad aprile 2020.

«É stata una laurea – spiega la neo-dottoressa Panzavuota – emozionante, nonostante si sia svolta tramite uno schermo. Nel rispetto delle regole dovute al Covid ho potuto festeggiare con i miei familiari e le mie amiche, che hanno riempito il pomeriggio con giochi e scherzi, rendendo quel giorno unico e speciale».

Altre laureate dal Liceo di Cingoli

Con Giulia e Maria Vittoria, il bilancio dei laureati cingolani dall’inizio della pandemia in via telematica sale a 23. Entrambe hanno frequentato, alle superiori, il Liceo di Cingoli, negli indirizzi Linguistico per la dott.ssa Panzavuota e Socio-Psico Pedagogico per la dott.ssa Mosca. Sono così 13 i ragazzi e le ragazze coronate d’alloro che avevano frequentato l’istituto cingolano nel periodo della Scuola Secondaria di II° grado. 

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.