Connect with us

Cingoli

CINGOLI / Tentato suicidio al Lago, la prontezza dell’amico gli ha salvato la vita

Il 38enne lo ha chiamato per annunciargli l’estremo gesto, così l’uomo si è precipitato sul viadotto e ha evitato il peggio

CINGOLI, 2 dicembre 2020 – È stato un amico a salvare il giovane sul ponte del Lago di Cingoli. Assume contorni più chiari la vicenda di lunedì scorso, 30 novembre. Infatti, è stato proprio l’amico a intervenire anche prima dei soccorsi, su richiesta proprio dell’uomo che era in procinto di compiere l’estremo gesto di togliersi la vita.

Il 38enne aveva cercato di chiamare la madre ma non avendo ricevuto risposta ha contattato l’amico, manifestandogli il suo intento. Questi, padre di famiglia, ha a sua volta allertato i soccorsi e nel contempo si è precipitato sul viadotto al fine di evitare la tragedia.

Quando è giunto sul posto il 38enne che lo veva chiamato aveva già scavalcato il guardrail, ma è stato prontamente afferrato dall’amico e da un’altra persona, che hanno potuto così evitare la caduta in acqua. In seguito sono arrivati i Vigili del Fuoco, il 118 ed i Carabinieri.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Il 38enne è stato poi trasportato all’ospedale di Jesi per gli accertamenti del caso. Da elogiare la prontezza del suo amico, che non ha esitato un minuto a precipitarsi sul viadotto e a salvargli la vita.

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Impresa funebre Gigli - 01-06-20
Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche